Cantù perde a Scafati in un “campo ai limiti della praticabilità”: Luca Vitali non voleva rientrare

Home Serie A2 News

Ieri sera l’Acqua S.Bernardo Cantù del neo arrivato Luca Vitali ha perso anche gara-2 contro la Givova Scafati in “un campo ai limiti della praticabilità”, come detto anche da coach Marco Sodini, a causa dell’umidità all’interno del PalaMangano, davvero vibrante ieri sera.

Oggettivamente ieri non si riusciva a stare in piedi, spesso i giocatori scivolavano e a un certo punto nel primo tempo Luca Vitali ha rischiato di infortunarsi seriamente durante uno scivolamento difensivo nel tentativo di fermare un giocatore scafatese.

Da quel momento in poi non abbiamo quasi più rivisto l’ex playmaker della Nazionale in campo e coach Sodini, nella conferenza stampa post partita, ha spiegato che è stato Luca Vitali stesso a chiedere di non rientrare per colpa del parquet scivoloso del PalaMangano.

A dir la verità poi l’ex Napoli e Brescia è tornato nuovamente sul legno nel secondo tempo ma si vedeva che stava giocando trattenuto per paura di farsi male, lui che ha sofferto di diversi problemi fisici nel corso della prima metà della stagione, prima delle avventure in Campania e in Lombardia.

Giovedì Cantù si troverà di fronte al  classico win or go home al PalaDesio. L’obiettivo è vincere entrambe le gare in Brianza per poi tornare la prossima settimana al PalaMangano dove mettere in campo il tutto per tutto in una bollente gara-5.

Leggi anche: Peppe Poeta, il più grande perdente di successo del basket italiano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.