Il regno di Re Carlo III comincia con il solito Johnson e Cantù batte Reggio Emilia

Serie A News

Mia Cantù – Grissin Bon Reggio Emilia 98-83

(26-24; 21-24; 26-14; 25-21)

2-2

QUINTETTI

Cantù: Dowdell, Cournooh, Pilepic, Calathes, Johnson.
Reggio Emilia: De Nicolao, Della Valle, Kaukenas, Williams, Cervi.

ASSENZE

I canturini non potranno contare su Tremmell Darden per un infortunio subito nel match scorso contro Capo d’Orlando e in più ci sarà un Craig Callahan a mezzo servizio, come sempre.
Sul versante opposto non sarà della partita uno dei tanti ex di giornata: Stefano Gentile. Il casertano è vicino al rientro e si parla di un suo possibile ritorno già settimana prossima contro Avellino.

STATO DI FORMA

La Mia ha perso quattro delle prime cinque partita del girone di ritorno mentre la Grissin Bon ha perso male domenica scorsa contro Trento in casa. Quella che sicuramente sta meglio è Reggio Emilia ma i canturini hanno bisogno come il pane di questi due punti per distanziare di quattro lunghezze l’ultimo posto in classifica occupato da Cremona.
I brianzoli inoltre potranno godere del cambio di panchina, con il grande ritorno di Carlo “Charlie” Recalcati.

LA GARA

La nuova Mia Cantù di Recalcati va molto in velocità e si trova spesso a giocare degli alto-basso per liberare i lunghi sotto canestro e, dopo quattro minuti, è avanti 9 a 8. Kaukenas è il faro di questa Grissin Bon ma Cournooh piazza la bomba del +3, 15-12. Il match continua ad essere in particolare equilibrio e al decimo sono i padroni di casa a condurre per 26 a 24, grazie al canestro sul filo di lana dello scugnizzo Sasà Parrillo.
L’inizio di secondo periodo è nettamente favorevole alla Grissin Bon che parte 10 a 2 e si porta a due possessi pieni di vantaggio, con la bomba di Needham dall’angolo. Kaukenas continua a dominare questa partita: va letteralmente due marce in più degli altri e ritocca il massimo vantaggio a quota nove. Callahan e Johnson fanno 5 a 0 di parziale e la Mia torna a -4. Cantù rientra definitivamente in partita e, a 40 secondi dal termine, ritrova il vantaggio con la tripla del #5. Al ventesimo però è Jawad Williams a decidere con il canestro del 48 a 47.
Al ritorno degli spogliatoi lo spartito rimane sempre il medesimo: i canturini provano a prendere il largo ma la Grissin Bon le 2-15sta alle calcagna, 62 a 58 Cantù a quattro dal termine della frazione. Da segnalare per i brianzoli il quarto fallo di JJJ che lo terrà per molto tempo lontanto dal parquet. Il vantaggio dei padroni però si dilita nel giro di un paio di minuti e si portano a +13 ad 1.53 dalla fine del terzo quarto. Pazzesco parziale biancoblu di 11 a 0. All’ultimo intervallo obbligatorio la Mia è in vantaggio 73 a 62.
Cantù sopperisce benissimo all’assenza di Johnson nei primi minuti del quarto e a quattro minuti dal termine è in vantaggio 88 a 75 con il centro di Indianapolis già a quota 25 punti. A due minuti dal termine Fran Pilepic ammazza la partita con una bomba dall’angolo e Cantù vince con il risultato finale di 98 a 83.

SVOLTA DELLA PARTITA

Il parziale di 11 a 0 nel terzo quarto.

MIGLIORI IN CAMPO

CNT: Johnson. Non ci sono appellativi migliori di fenomeno, altrimenti li useremmo.
RE: Della Valle. Un grandissimo campione dotato del miglior step back del campionato.

PEGGIORI IN CAMPO

CNT: Calathes. In una partita perfetta da parte dei compagni, oggi è stato impalpabile.
RE: Reynolds. Ancora un po’ immaturo in alcune circostanze.

TABELLINI

Cantù: Acker 11, Ballabio ne, Cournooh 22, Baparapè ne, Parrillo 7, Pilepic 9, Calathes 2, Callahan 7, Darden ne, Dowdell 7, Quaglia 5, Johnson 28. All. Carlo Recalcati.

Reggio Emilia: Aradori 7, Needham 5, Polonara 20, Reynolds 4, Della Valle 21, De Nicolao 6, Strautins ne, Kaukenas 8, Cervi 6, Williams 4. All. Massimiliano Menetti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.