Cantù-Roma, le pagelle: Thomas è l’MVP, Procida baby fenomeno; per i capitolini bene Baldasso e Biordi

Home Pagelle Serie A

Acqua S.Bernardo Cantù

James Woodard: 5. Non un pomeriggio da ricordare per la guardia americana. Non riesce mai a entrare in ritmo in attacco e in difesa è spesso ingenuo.

Jordan Bayehe: 6. Senza infamia e senza lode. Fa rifiatare i lunghi canturini.

Gabriele Procida: 7.5. 18 anni compiuti da qualche mese e 15 punti in Serie A, tirando 5/6 dalla lunga distanza. Stiamo parlando di un baby fenomeno che ha un grandissimo futuro dinnanzi a sé.

Sha’markus Kennedy: 7.5. La sua fisicità è un fattore contro Biordi e Cervi, specialmente nei due quarti centrali. In difesa è il solito intimidatore e infatti chiude con 3 stoppate date.

Jaime Smith: 7.5. Classica prestazione da professore per l’ex Sassari. Ormai non è più una sorpresa, anzi, si tratta sempre più di una piacevole conferma per il nostro campionato.

Donte Thomas: 8.5. Doppia doppia da 21 punti e 12 rimbalzi. Giocatore più utilizzato al pari di Smith. Semplicemente il migliore in campo. E non è la prima volta perché anche a Varese, nell’ultima vittoria dei canturini, era stato l’MVP.

Andrea Pecchia: 6.5. Gara solida per il ragazzo classe 1997 che va vicino alla doppia doppia perché segna 8 punti e cattura 8 rimbalzi.

All. Cesare Pancotto: 7. Nonostante le 3 partite in 7 giorni e l’assenza di Maarty Leunen, la sua squadra ha dimostrato una grande compattezza e ha vinto un match importantissimo ai fini della lotta salvezza.

Virtus Roma

Jamil Wilson: 6. Nel primo quarto è il migliore in campo, poi sparisce, come quasi tutta Roma.

Riccardo Cervi: 5. Non è al top della forma e non riesce mai a incidere.

Tommaso Baldasso: 7.5. Il migliore dei suoi, come capita praticamente tutte le partite. Sfiora la doppia doppia, chiudendo con 19 punti e 8 rimbalzi, oltre che 5 assist. Anche oggi ha confermato di meritarsi la convocazione in Nazionale.

Luca Campogrande: 4.5. Un fantasma. Galleggia per il campo ma non si prende responsabilità offensive e in difesa è disattento, come tutte la Virtus.

Gerald Robinson: 6. Torna in campo dopo 3 settimane e ha ancora dei piccoli problemi alla schiena ma prova a fare il suo, terminando comunque in doppia cifra.

Anthony Beane: 5. Non fatevi ingannare dai 15 punti perché sono frutto di un pessimo 6/14 dal campo in 37 minuti sul parquet. L’americano ci ha abituato a prestazioni migliori di questa.

Ygor Biordi: 7. Co-MVP del match con Tommaso Baldasso. Fino all’anno scorso il sanmarinese giocava in Serie B, mentre oggi ha dimostrato di poterci stare tranquillamente in questo campionato.

All. Piero Bucchi: 5. Impossibile non tener conto dell’assenza di Dario Hunt e delle condizioni precarie di Robinson, ma Roma ha dimostrato di saper fare di più.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.