Caos in casa Cavs: Bynum sospeso e sul mercato, carriera a rischio

Home

hi-res-186373589-andrew-bynum-of-the-cleveland-cavaliers-looks-up-at-the_crop_north

Si torna a parlare di Andrew Bynum, un ragazzo che negli ultimi anni ha fatto disperare dirigenze e allenatori. Il centro ex Lakers non è certo un ragazzo facile da gestire: LA non esitò a privarsene per arrivare a Dwight Howard e le sue ginocchia forse sarebbero in altre condizioni se avesse evitato alcuni peggioramenti, ad esempio quella volta, la scorsa stagione, che con i Sixers ebbe una ricaduta in seguito ad una partita a bowling.

Dopo una stagione completamente passata ai box con Philadelphia, da free agent aveva firmato con i Cleveland Cavaliers, dove stava mantenendo 8.4 punti e 5.3 rimbalzi di media in circa 20 minuti, risultando spesso decisivo. Niente da fare, è rottura anche con i Cavs: il giocatore è stato sospeso a tempo indeterminato dalla franchigia dell’Ohio perchè la sua presenza era diventata dannosa per lo spogliatoio. Secondo alcuni addetti ai lavori, Bynum avrebbe anche perso la voglia di giocare a basket e potrebbe terminare presto la propria carriera.

Il futuro ora è incerto, l’ipotesi del ritiro è da prendere con le pinze, Bynum guadagna 24 milioni per le prossime due stagioni, ma solo 6 di questi sono garantiti, motivo per cui i Cavaliers potrebbero tagliarlo. Più probabile è però una trade, secondo Steve Kyler le squadre interessate sarebbero Los Angeles Lakers, Chicago Bulls e Boston Celtics. In caso di taglio invece, quando il giocatore diventerà free agent, altre franchigie che puntano invece al titolo potrebbero pensare a lui: con una riduzione dell’ingaggio Bynum potrebbe rendere migliori squadre con una debolezza nel pitturato come Miami Heat o Oklahoma City Thunder.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.