Caos in Grecia: i giocatori dell’Olympiacos si rifiutano di giocare per la Nazionale

Home Nazionali News

La situazione del basket greco continua ad essere molto calda. Neanche la retrocessione d’ufficio dell’Olympiacos nella seconda serie è servita a smorzare le tensioni fra il club del Pireo e il Panathinaikos.

Nelle scorse ore tre giocatori biancorossi, Georgios Printezis, Kostas Papanikolaou ed Antonis Koniaris, avrebbero spedito una lettera alla Federazione ellenica nella quale annunciano la loro intenzione di non giocare per la Nazionale finché sarà allenata da Rick Pitino che ricopre anche il ruolo di head coach del Panathinaikos. I tre hanno spiegato che in passato avevano avuto un incontro con l’allenatore americano che aveva assicurato che non sarebbe tornato sulla panchina dei Greens. La cosa, invece, si è puntualmente verificata, generando qualche fastidio anche fra i vertici della Federbasket greca, che ovviamente vorrebbero evitare possibili malumori correlati alla storica e accesissima rivalità fra le due squadre più importanti.

In ogni caso Pitino sarà sulla panchina della Grecia al Preolimpico che gli ellenici giocheranno in Canada, inoltre il tecnico si è affrettato a rispondere al terzetto biancorosso: “Quando li ho visti non c’erano panchine vacanti per me – ha precisato – e io rispetto allo stesso modo tutte le società greche. La Nazionale non ha nulla a che vedere con la rivalità fra club, rappresentare il proprio Paese dovrebbe essere soltanto un onore. Io sceglierò i 12 che riterrò in grado di compiere lo sforzo più grande per consentirci di andare alle Olimpiadi”, ha concluso Pitino.

 

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.