Carlton Myers: “In Italia ci si illude che il razzismo non esista. Sembra l’Inghilterra di fine anni ’60”

Home

Dopo coach Bianchini anche Carlton Myers parla del problema del razzismo in Italia, intervistato Andrea Barocci del Corriere dello Sport. Myers, nato a Londra da padre caraibico, di Saint Vincent, ha paragonato la situazione attuale italiana proprio a quella inglese di fine anni ’60:

Oggi fa paura un po’ tutto, dai politici a scendere. Da noi l’intolleranza non è iniziata oggi, e non finirà domani, ma non ci si può illudere che il razzismo non esista. Dire che l’Italia è diventata l’Alabama d’Europa è un messaggio forte: questa Nazione non è più razzista di Francia o Inghilterra, solo che loro hanno affrontato questa situazione in tempi precedenti. Noi viviamo quello che ha vissuto l’Inghilterra verso la fine degli anni ’60, quando arrivò mio padre (a Londra da Saint Vincent, Caraibi, ndr).

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.