Casale-Fortitudo: le parole di Pozzecco, Ramondino e Tommasini dopo gara 1

Serie A2 News

Dopo gara 1 delle semifinali play-off tra la Junior Casale Monferrato e la Fortitudo Bologna, vinta dai padroni di casa per 85-83, sono intervenuti in sala stampa il coach della squadra ospite Gianmarco Pozzecco, l’allenatore dei piemontesi Marco Ramondino e il giocatore della Junior Giovanni Tommasini. Di seguito le loro dichiarazioni.

Queste quelle di Gianmarco Pozzecco:

“Inizio dicendo che è stata una bellissima partita, con un grande pubblico, sano agonismo, fair play, correttezza e con un grandissimo arbitraggio. Da uomo di sport sono contento perché in fondo, anche se viviamo in un mondo in cui tutto dipende quasi esclusivamente da un risultato non possiamo, da un certo punto di vista, non essere orgogliosi dello spettacolo offerto. Faccio i complimenti a Casale, è stata più caparbia, non ha mollato e ha giocando con intelligenza per tutti i 40’. Noi abbiamo commesso qualche errore, forse complice la stanchezza, che abbiamo pagato. Complimeti a Tomassini che ha fatto un ultimo canestro spettacolare. Sono comunque contento della prestazione dei ragazzi anche se sono un po’ dispiaciuto perché probabilmente, a un certo punto, forse abbiamo pensato che la partita fosse finita e Casale ne ha approfittato”.

Queste, invece, le parole di Marco Ramondino:

“Complimenti ai nostri ragazzi per questa dura, sofferta e importantissima vittoria. Era il tipo di partita che ci aspettavamo, con picchi di fisicità difficili da sostenere e grande capacità degli avversari di punire ogni singolo errore. Dobbiamo avere fiducia e forza mentale di lavorare su errori non forzati, soprattutto contro una squadra come la Fortitudo Bologna: loro sono di un cinismo e di una presenza impressionante e quindi dobbiamo già spostare la barra su Gara 2 perché questo è solo il primo round”.

Infine le dichiarazioni di Giovanni Tommasini:

“Grandissima atmosfera e grandissimo palazzetto, grazie a tutti quelli che sono venuti. E’ stato bellissimo giocare qui dentro in un clima così caldo. La partita è stata tosta, abbiamo giocato bene il primo e il secondo quarto segnando addirittura cinquanta punti. Abbiamo fatto quindi molto bene in attacco, in difesa un po’ meno perché Mancinelli ha fatto una grandissima partita. Nel terzo quarto poi siamo andati in difficoltà, abbiamo smesso di correre e non abbiamo trovato soluzioni facili, cercando di forzare senza riuscirci la difesa della Fortitudo. Nei minuti finali però siamo stati grandissimi e nonostante Bologna abbia trovato diversi canestri, siamo stati in partita e abbiamo commesso pochi errori. Siamo stati bravi in difesa e a rimbalzo e abbiamo trovato la via del canestro, segnando anche punti difficili”. 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.