Casale infligge una dura lezione a Biella ed è sola al comando

Serie A2 Recap

EDILNOL BIELLA – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 69-84

(15-20; 19-17; 17-29; 18-18)

Era il big match della giornata di campionato, e di fronte a un pubblico delle grandi occasioni (oltre 3.500 spettatori al Forum) la Novipiù Casale Monferrato centra la quinta vittoria consecutiva e si issa da sola in testa alla classifica, sconfiggendo una Edilnol Biella irriconoscibile. Una partita durata di fatto un tempo, quando Casale è sempre stata in vantaggio ma con un massimo limitato a 6 lunghezze; al rientro negli spogliatoi invece i rossoblu di casa sono sembrati intimoriti e nervosi (costante delle ultime uscite), così i monferrini ne hanno approfittato. Due i momenti chiave: il primo verso la fine del primo tempo quando Biella ha avuto due possessi per portarsi in vantaggio e cambiare l’inerzia della partita, senza riuscirci; il secondo nel terzo periodo quando, dopo una tripla di Bortolani per il -5, Casale ha letteralmente trovato due canestri dall’arco che hanno spezzato le gambe a Biella. Per la Novipiù partita da incorniciare per il grande ex Sims (15 punti), per Roberts (19 con 5/8 dall’arco) e Martinoni, vero play aggiungo della squadra. Per Biella la crisi è ufficialmente aperta: terza sconfitta consecutiva di cui 2 (Agrigento e questa sera) molto pesanti contro due dirette concorrenti. Come denunciato dallo stesso Galbiati i ragazzi biellesi sono sembrati molto nervosi, frettolosi e poco lucidi. E soprattutto a preoccupare è la mancanza dell’apporto di Bortolani (soli 5 punti per lui), e di un contributo limitato della panchina, vero plus del girone d’andata.

La tensione si sente nelle mani dei giocatori in campo, e rivogliono 2′ per vedere il primo canestro  segnato da Tommasini. Il primo strappo lo tenta Casale con le triple di Martinoni e Valentini per il 4-10. Biella fa tanta fatica in attacco subendo la difesa fisica degli ospiti che forza 3 palle perse, ma nonostante ciò Polite col 2+1 riporta i lanieri sul -1. Roberts infila due canestri dall’arco, ma dall’altra parte risponde Lombardi con altrettanti segnature dai 6,75; il canestro di Cesana chiude i primi 10′ sul 15-20. Casale parte male perdendo 2 palloni offensivi che fruttano 5 tiri liberi per Pollone che ne segna però solo 3, e se Biella fallisce alcune occasioni per il sorpasso, è Sims a sbloccare gli ospiti con due grandi canestri. Biella fatica in attacco trovando solo una tripla fortunosa ancora di Pollone, mentre un canestro su rimbalzo offensivo di Camara porta Casale sul +5, costringendo Galbiati al time out. Biella fatica a contenere Camara nel pitturato, che può segnare il +7 con i padroni di casa che esauriscono anche presto il bonus falli. L’ingresso di Omogbo paga dividendi in difesa, perché il lungo nigeriano limita molto bene proprio Camara, così un contropiede di Donzelli e un canestro da sotto proprio di Omogbo valgono il -3 con 2.28 da giocare. Dopo il time out chiesto da Ferrari segnano Martinoni e Omogbo, prima che Denegri chiuda il gioco da 3 punti per il nuovo +6. E’ Omogbo il terminale offensivo per Biella, ma i suoi viaggi in lunetta valgono solo un 3/5. L’ultimo canestro del primo tempo è di Saccaggi per il 34-37. Biella inaugura il secondo tempo con tre brutti attacchi, così sull’asse Sims/Martinoni Casale si porta sul +8. Il pubblico del Forum esulta quando Bortolani finalmente si sblocca dall’arco, ma Roberts e Tomasini lo zittiscono segnando due triple, e il vantaggio ospite diventa di 13 lunghezze dopo la schiacciata da highlights di Roberts. E’ capitan Saccaggi con 5 punti a ridare ossigeno a Biella, ma la tripla di Bortolani che finisce lontana dal ferro è significativa delle difficoltà dei lanieri, che per non farsi mancare nulla collezionano anche 2 falli tecnici. Martinoni (da entrambi i lati del campo) e Denegri approfittano del momento fino ad aumentare il vantaggio sul +15: 51-66 all’ultima sirena. Nell’ultimo quarto Biella tenta la fiammata fino al -11 con la tripla di Donzelli e il canestro di Lombardi, ma la tripla di Roberts e i due bersagli di Sims sono lo specchio di una gara in cui tutte le volte in cui l’Edilnol ha provato a riavvicinarsi, Casale è stata cinica nel ricacciarla indietro. Gli ultimi minuti sono una passerella per gli uomini di Ferrari che vincono 69-84.

 

EDILNOL BIELLA: Donzelli 9; Omogbo 11; Polite 14; Massone 0; Saccaggi 11; Bortolani 5; Barbante 2; Deangeli ne; Lombardi 11; Pollone 6; Blair ne; Bassi ne. Coach Paolo Galbiati

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Valentini 3; Denegri 7; Cesana 2; Piazza 9; Sims 15; Roberts 19; Tommasini 6; Camara 4; Martinoni 14; Dacampo ne; Cappelleti ne. Coach Mattia Ferrari

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.