Casalpusterlengo è campione d’Italia

Home

La finale nazionale under 19 eccellenza si è disputata oggi a Udine, in una calda giornata primaverile. Al PalaIndoor c’è il tutto esaurito e i pochi ritardatari si sono dovuti godere lo spettacolo del match in piedi. A bordocampo presente anche il sindaco Honsell, ma non siamo certo qua per parlare di politica! Dobbiamo parlare di una squadra sulla quale nessuno avrebbe mai puntato un centesimo all’inizio della manifestazione: l’Assigeco Casalpusterlengo ha trionfato contro la Reyer Venezia, che perde la seconda finale consecutiva.

60 REYER VENEZIA – ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 62

(12-20 ; 29-32 ; 47-39)

guisseNei primi minuti di gioco le due squadre si studiano a vicenda e la partita risulta piuttosto noiosa: sul campo i giocatori sentono la pressione che si porta con sè questa finale e le percentuali al tiro rispecchiano la prestazione delle due squadre. Donzelli vuole ripetere la grande prestazione espressa ieri e prova un primo allungo sulla Reyer, ed aiutato da un energico Spissu, porta Casalpusterlengo sul + 10. La Reyer si chiude nella sua area, ma il solito Donzelli realizza una tripla che sembra piegare Venezia. Dopo una sonorato strigliata da parte del coach veneziano, la squadra guidata dal duo Zennaro-Guisse recupera il gap iniziale e chiude all’intervallo con soli 3 punti di scarto. Grandi assenti della partita fino a questo momento sono Rossato per Casalpusterlengo e Vilderna per Venezia, che non riesce ad entrare in ritmo.

Nella ripresa la squadra veneziana scende in campo con la testa giusta e riprende da dove aveva iniziato: Zennaro è il leader in campo della Reyer e Marcon punisce la difesa avversaria. Un Vildera sotto tono esce finalmente dal guscio e sotto canestro prova a contenere il solito Donzelli. Per alcuni minuti la partita raggiunge un punteggio di parità, ma Venezia riesce a prende il largo a causa delle orribili percentuali dal campo dell’Assigeco, che segna solo 7 punti in 10 minuti. La coppia Costa-Spissu recupera il distacco con una incredibile rimonta, ma nei minuti finali Vencato spreca un fallo antisportivo che sembra condannare i suoi. Nel finale il play di Casalpusterlengo Spissu segna 4 punti ed impatta la partita sul 60 pari. Venezia spreca a 13 secondi dalla fine e l’ultima azione la gestisce la squadra lombarda. Il solito Spissu, dopo aver ricevuto palla dalla rimessa, tenta una tripla a 3 secondi dalla fine: colpisce il ferro, ma a rimbalzo c’è Janelidze (non una partita eccelsa la sua fin’ora), che segna in tap-in a fil di sirena.

 

casalpusterlengo

MVP: Marco Spissu, segna solamente 14 punti, ma è lui l’autore della rimonta di Casalpusterlengo che porta la squadra al titolo nazionale.

Reyer Venezia: Zennaro 15, Vildera 13, Marcon 13, Guisse 11, Akele 8, Mihalic, Tinsley, Freschi NE, Paolin, Bertolo, Trevisan NE, Zucca. 

Assigeco Casalpusterlengo: De Lillo 5, Spissu 14, Rossato 3, Janelidze 6, Donzelli 20, Dieye NE, Costa 8, Vencato 4, Gallinari NE, Diouf 2, Maghet NE, Betti NE. Coach Carrea

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.