Caserta in odore di impresa, ma Peric riporta la Reyer in vetta

Home Serie A Recap

REYER VENEZIA-JUVE CASERTA 88-76

Al Taliercio, la Reyer capolista ospita Caserta, ancorata sul fondo della classifica, ancora a secco di vittorie. Gli ospiti sfiorano l’impresa, toccando il +9 nel quarto periodo, ma una super partita di Julyan Stone e di Hrvoje Peric regala l’ennesima vittoria ai lagunari e, in attesa di Sassari, si godono la vetta in gran solitario.

peric_reyer-566x350La truppa di Recalcati parte con Stone, Goss e Dulkys tra gli esterni, mentre sotto il ferro si presenta la coppia Ress-Peric. L’ex della serata, Markovski, sulla panchina di Caserta, schiera Young, Michelori, Scott, Gaines e Ivanov. I primi minuti offrono parecchi errori al tiro, ma l’attacco veneziano pare più fluido e si sbocca con Peric. L’equilibrio iniziale si spezza e i padroni di casa volano sul 14-7 e poi sul 18-9, grazie a due triple firmate da Dulkys e Ress. Stone di schiacciata firma il +10, mentre Ivanov chiude il primo quarto con il punteggio di 24-16 per i padroni di casa. Il secondo periodo si apre con un fallo tecnico per simulazione, comminato a Scott e gli orogranata fanno bottino pieno. Sembra prendere un’unica direzione la partita, ma un leggero calo fisico dei padroni di casa e i problemi di falli consentono ai campani di recuperare e di firmare il sorpasso con la tripla di Mordente (31-32) a quattro minuti dalla sirena. La tripla di Stone e i tiri liberi danno fiato a Venezia ad un minuto dalla fine (42-35), mentre Mordente chiude il secondo periodo con una tripla che vale il -4 (42-38). Di ritorno dalla pausa lunga, Caserta non molla e con una tripla si porta sul -1 (46-45). Piccolo blackout per gli ospiti, che scivolano sul -6, ma Mordente li salva con una tripla per il -2 (52-50). Scott da sotto impatta sul 52 pari e Recalcati è costretto a chiamare il timeout a quattro minuti dalla sirena del terzo periodo: Peric riapre il gioco con una tripla. Crolla Venezia, Tommasini firma la tripla del +4 ad un minuto dalla sirena (58-62) e Mordente sulla sirena piazza un’altra bomba: ora a condurre è Caserta con il punteggio di (58-65). L’ultimo quarto si apre con una tripla di Young: la Juve ipoteca una clamorosa vittoria esterna. Peric e Goss attenuano lo scarto con due triple (65-70) a sei minuti e mezzo dalla sirena finale, il Taliercio si riaccende. Cinque punti di Stone e la Reyer aggancia gli ospiti sul 70 pari, mentre Viggiano firma il +2 in transizione. Cinque punti consecutivi di Hrvoje Peric e la Reyer vola sull’81-73 a due minuti dalla sirena. L’ultimo minuto è pura formalità, con Ress che fissa la doppia cifra di scarto (85-75), Venezia vince grazie ad un’ottima difesa nel momento più buio (sotto di nove in apertura del quarto finale) e la coppia Stone-Peric si rivela un cliente scomodissimo per gli ospiti.

MVP: Hrvoje Peric, miglior prestazione nei due anni in orogranata, l’eroe della notte con 24 punti , nove rimbalzi e giocate decisive nel finale. Sontuosa partita del croato.

VENEZIA: Stone 18, Goss 11, Dulkys 10, Peric 24, Ress 14, Ruzzier, Ceron 2, Viggiano 3, Moore, Ortner 6, Visconti.

T2 20/36 T3 11/23 TL 15/19

Rimbalzi 34 (Peric 9) Assist 20 (Stone 6)

CASERTA:Moore 2, Gaines 2, Young 18, Scott 9, Michelori 5, Tommasini 10, Mordente 10, Sergio, Antonutti 9, Ivanov 13, Vadi.

T2 16/31 T3 9/24 TL 17/25

Rimbalzi 29 (Young 7) Assist 13 (Scott 4)

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.