Charles Barkley racconta: “Nel 1992 quasi ai Lakers, poi giocai ubriaco”

Home NBA News

Tra i “Cosa sarebbe successo se…?” possiamo aggiungere da oggi l’ipotesi di un trasferimento di Charles Barkley ai Los Angeles Lakers nel 1992, la stessa leggenda di Sixers e Suns lo ha confessato in questi giorni.

In quell’anno Barkley militava a Philadelphia e fu infatti vicinissimo a cambiare casacca, ma qualcosa andò male e si ritrovò a disputare un match da alticcio.

Nelle ultime due settimane si stava impazzendo, io sapevo che i Sixers mi stavano per cedere a una tra Portland, Phoenix ed LA Lakers. Una mattina ricevetti una chiamata dal mio agente, che mi disse: “Philly ti ha scambiato ai Lakers”. Così decisi di andare fuori a pranzo e bere un po’. Ero f******mente felice di andare a giocare con i giallo-viola. Tre ore dopo ricevetti un’altra chiamata dal mio agente, i Sixers ci avevano ripensato. Io dissi: “Oh m***a, mi sentivo così bene”. Quella sera scesi in campo e giocai… Giocai abbastanza bene. Non ero devastato, avevo bevuto soltanto qualche drink. Voglio dire, ero eccitato all’idea di lasciare Philadelphia.

Parole che non faranno particolarmente piacere ai tifosi dei 76ers, i quali comunque avrebbero lasciato partire Sir Charles cedendolo a Phoenix nella stessa stagione.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.