Che spettacolo a Cremona! Reggio passa nel finale

Home Serie A Recap

             VANOLI BASKET CREMONA  87        GRISSIN BON REGGIO EMILIA 88

La seconda giornata di ritorno presenta un posticipo molto interessante. A confrontarsi sono la Vanoli Cremona e la Grissin Bon Reggio Emilia, due squadre molto simili sotto alcuni punti di vista: un bel nucleo di giocatori italiani, stranieri di grande affidabilità, ma con diversi uomini in grado di poter fare la differenza. La Cremona di Pancotto, una delle rivelazioni del campionato, iniziò a farsi notare proprio nel match d’andata con un’inaspettata vittoria in casa di Diener e compagni.

Stavolta però è Reggio ad iniziare meglio: la coppia azzurra Cinciarini-Polonara crea un solco importante (11-19), prima che uno scatenato Ferguson riduca lo strappo con due triple. Al suono della prima sirena il punteggio è di 17 a 21.

I padroni iniziano a venir fuori con prepotenza nella seconda frazione. I lombardi iniziano a bombardare con una serie di triple il canestro avversario; nessuno si distingue in particolare, ma ognuno porta il suo contributo alla causa. Gli ospiti subiscono il sorpasso ma rimangono in scia con un ottimo Diener e un Cervi volenteroso sotto le plance. Una magia di Polonara allo scadere del tempo permette ai suoi di andare all’intervallo lungo con soli due punti di distacco: 40 a 38.

Fenomenale prova di Drake Diener.
Fenomenale prova di Drake Diener.

La partita non si schioda mai dal suo equilibrio perenne. Nel terzo periodo è Reggio la squadra più in palla, sempre per merito di un Drake Diener sui livelli spaziali della scorsa stagione. Su una tripla di Della Valle che sancisce il +7 (58-65), la Vanoli si rialza subito invece di crollare e si permette addirittura il lusso di superare gli avversari con una fortunosa tabellata finale di Mei, bravo a recuperare palla su una sciagurata rimessa del prodotto di Ohio State.

La partita si mantiene spettacolare anche negli ultimi dieci minuti grazie a numerosi e continui sorpassi e contro-sorpassi. Pancotto trova un Clark ispiratissimo e in grado di segnare tiri molto delicati. Dall’altra parte però c’è una migliore spartizione di possessi e punti. Diener è la mano calda per eccellenza, Della Valle è finalmente incisivo e Kaukenas regala pillole di classe cestistica. Tocca però a Cinciarini segnare i punti decisivi: dopo due triple e un pregevole canestro del sopracitato Clark, sono i suoi viaggi in lunetta (5/6 negli ultimi 3 possessi) a ridare a Reggio il punto di vantaggio che si rivela letale. 

14 punti nell'ultimo quarto per Cameron Clark
14 punti nell’ultimo quarto per Cameron Clark

Termina 87 a 88 una partita ricca di validi contenuti tecnici. Reggio si dimostra solida e quadrata quando conta, Cremona dimostra di essere fastidiosissima e può recriminare per un fallo non fischiato a Vitali nel finale con un punto di vantaggio a favore. La loro corsa ai playoff è però apertissima, mentre gli emiliani cercano di rendersi gli “anti-Milano” più credibili e accreditati. 

MVP, Drake Diener: migliore prestazioni della sua carriera reggiana. Mette a segno 27 punti con delle percentuali fantasmagoriche e un solo errore dal campo. Si becca così la valutazione più alta della giornata.

TABELLINI: Vanoli Basket Cremona: Cusin 10, Campani 7, Vitali 12, Ferguson 10, Clark 20, Mei 6, Hayes 7, Gazzotti 5, Mian, Bell 10        RIMBALZI: 37 (Clark 9)        ASSIST: 18 (Vitali 10)         TIRI LIBERI: 16/23       TIRI DA DUE: 19/42        TIRI DA TRE: 11/23

Grissin Bon Reggio Emilia: Polonara 14, Diener 27, Cervi 8, Pini 4, Pechacek 2, Mussini, Della Valle 12, Cinciarini 11, Silins 2, Kaukenas 8        RIMBALZI: 33 (Polonara 8)       ASSIST: 13 (Diener 5)        TIRI LIBERI: 16/22        TIRI DA DUE: 18/35        TIRI DA TRE: 12/24

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.