Chicago rifondò anche per colpa dell’infortunio al dito che Jordan si procurò con un tagliasigari

Home NBA News

Sul finire di The Last Dance è stato chiarito che la decisione di far finire il ciclo alla dinastia dei Chicago Bulls non è stata esclusivamente dell’allora direttore generale, Jerry Krause. A quanto pare, il proprietario del team, Jerry Reinsdorf, era ugualmente, se non addirittura più coinvolto in quella decisione controversa.

Reinsdorf ha inoltre aggiunto che uno dei motivi principali per i quali decisero di rifondare fu l’infortunio con il tagliasigari che ebbe Jordan:

“La cosa che nessuno vuole ricordare è che durante l’offseason Michael stava giocando con il tagliasigari e si tagliò un dito. Non avrebbe potuto giocare quell’anno. Doveva sottoporsi a un intervento chirurgico al dito, quindi anche se avessimo potuto riportare indietro tutti, non avrebbe avuto alcun senso”.

Questa è una storia di cui non molti sono a conoscenza. Ciò che Reinsdorf sta insinuando qui è che anche Michael Jordan è in parte responsabile della famigerata rottura di Chicago.

Fonte: ESPN

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.