Chieti si arrende in casa, Roseto la spunta nel finale e si aggiudica il derby

Home Serie A2 Recap

rosetoAl Pala Tricalle va in scena il secondo anticipo della 23° giornata del girone Est della Serie A2. Si tratta del derby tra la Pallacanestro Furie Chieti e il Basket Roseto Sharks. Una partita ad alta tensione, vista la rivalità tre le due squadre abruzzesi, che però hanno ora come ora obbiettivi molto differenti. Infatti Chieti è alla ricerca di punti salvezza per allontanare definitivamente Legnano e Jesi e dopo la sconfitta subita a Trieste vuole rifarsi davanti ai propri supportes. Invece Roseto è quinta in classifica con 28 punti, dieci in più dei rivali, e sta disputando fin qui un ottimo campionato. Gli Sharks vogliono continuare a vincere e sperano quindi di trovare la quarta affermazione consecutiva. Passare a casa delle Furie però non sarà facile. Roster al completo per la Proger, mentre la Mec-Energy deve fare a meno dell’infortunato di lungo corso Luca Izzo. All’andata si impose Roseto per 68-57.

PROGER CHIETI – MEC-ENERGY ROSETO 81 – 83

(24-21; 24-19; 12-23; 21-20)

Coach Galli parte con Allegretti, Sergio, Lilov, Monaldi e Armwwod. Coach Trullo, invece, sceglie Allen, Papa, Bryan, Moreno e Weaver. Allen segna i primi punti del match per Roseto, ma Allegretti pareggia subito per Chieti. La Proger poi si porta anche a +3 con Lilov, anche se la Mec-Energy accorcia immediatamente le distanze con Weaver. Ancora padroni di casa che vanno a +3, però poi subiscono un parziale di 7-0 che porta Allen e compagni a +4. La tripla di Lilov però accorcia subito a -1 il punteggio per Chieti, anche se Roseto torna prontamente a +3. La pressione dei padroni di casa però si fa sentire e dopo il nuovo -1 arriva anche il +2 di vantaggio a seguito della tripla di Monaldi. Chieti va anche a +4, ma Weaver non ci sta e recupera due volte lo svantaggio di Roseto mettendo a segno quattro punti in fila. Sempre Weaver poi impatta la partita sul pareggio ad un minuto dal termine del quarto. Monaldi però non vuole sentir ragione e porta avanti i suoi, così Chieti chiude a +3 il primo parziale. Nel secondo periodo Sergio porta subito a +5 la Proger. Chieti poi con grinta allunga ancora +8 il suo vantaggio. Marulli allora cerca di ridurre ancora le distanze per Roseto, che però è disattenta e subisce il 5-0 di parziale che vale il +11 per gli avversari. Gli ospiti però non mollano e rientrano a -8 con Weaver, pur subendo il +12 dei padroni di casa. La Mec-Energy è ancora viva e con Bryan si spinge poi fino al -5 chiudendo il parziale di 7-0. Marulli poi con la tripla trova anche il -3, ma Chieti gioca meglio e riesce ad allungare a +7. Roseto resta lì, ma a fine primo tempo subisce la straordinaria tripla di Lilov che vale il +8- Punteggio sul 48-40.

Nel secondo tempo Bryan trova subito il -4 per Roseto, anche se Lilov riallunga subito a +6 per Chieti. Allen allora decide di prendere per mano gli Sharks e con un parziale di 7-0 trascina i suoi prima al -1 e poi al +1. Le Furie sono colte di sorpresa e non sanno come reagire, così Roseto allunga anche a +5. Parziale della Mec-Energy in questo avvio di terzo quarto. Lilov allora non ci sta e con due triple di fila riporta Chieti al pareggio. Parziale di 6-1 per la Proger. La Mec-Energy torna a +2, ma i padroni di casa pareggiano nuovamente. Così la partita si fa tesissima e le due squadre se la giocano alla pari. Armwood e Allen sono i protagonisti, mentre Bryan deve uscire anzitempo dal match per un infortunio. Roseto nonostante ciò trova il +3 e chiude il quarto in vantaggio. Nell’ultimo periodo Monaldi è scatenato e riesce subito a portare a +2 Chieti firmando cinque punti di fila. Marulli però pareggia per Roseto, che trova anche il +2 con Borra. Allora Allegretti trova la parità e la partita rimane ancora in equilibrio. Le due squadre non mollano un centimetro e il derby si infiamma. La partita continua a regalare emozioni e rimane in parità fino ad un minuto dalla fine con Lilov protagonista per Chieti Moreno per Roseto. A suon di triple le due squadre si rispondono punto a punto. Nei trenta secondi finali poi Armwood riesce a trovare il +1 per Chieti, ma la stupenda tripla di Moreno rimette avanti Roseto che si porta a +2. La Proger ha così in mano l’ultimo possesso ma sbaglia e la Mec-Energy può festeggiare la vittoria. Finisce 81-83.

Chieti deve soccombere ancora, questa volta davanti al proprio pubblico e resta a quota 18 punti in classifica. Per le Furie la salvezza non è ancora certa. Roseto, invece, con questa vittoria sale a quota 30 punti e inanella la quarta vittoria consecutiva. Gli Sharks si prendono così anche il derby di ritorno.

moreno rosetoMVP, Yankiel Moreno: mette a referto solo 12 punti (Allen ne mette 26) ma risulta decisivo proprio sul finire della partita con due triple decisive che consegnano la vittoria a Roseto. Inoltre cattura 6 rimbalzi e serve 5 assist.

TABELLINI: 

PROGER CHIETI: Lilov 29, Piccoli 2, Sergio 3, Monaldi 10, Armwood 23, Allegretti 6, Piazza 6, Marchetti ne, Sipala ne, Vedovato 2,De Martino ne; RIMBALZI: 35 (Armwood 8) ; ASSIST: 14 (Lilov 4); TIRI DA 2: 24/39; TIRI DA 3: 9/32; TIRI LIBERI: 6/11;

MEC-ENERGY ROSETO: Allen 26, Ferraro ne, Bryan 9, Moreno 12, Weaver 18, D’Emilio ne, Borra 4, Marini 2, Papa 5, Mariani ne, Trevisan ne, Marulli 7; RIMBALZI: 40 (Bryan 9); ASSIST: 17 (Moreno 5); TIRI DA 2: 29/48; TIRI DA 3: 7/24; TIRI LIBERI: 4/9;

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.