Cinciarini eroico, James esagera troppo: le pagelle di Milano-Gran Canaria

Coppe Europee Eurolega Home

L’Armani Exchange cede in casa contro un avversario non irresistibile come l’Herbalife Gran Canaria. I tentativi di rimonta dell’ultimo quarto non bastano a cambiare l’esito di una partita cominciata con il piede sbagliato. Di seguito proponiamo le pagelle del match.

Milano

Amedeo Della Valle s.v.

Mike James 6: come in ogni appuntamento infrasettimanale, è lui a caricarsi sulle spalle l’attacco di Milano, ma spesso forza troppo e finisce per nuocere ai compagni. Nei minuti finali, ad esempio, si impunta sul tiro da tre quando potrebbe trovare la via del canestro in una maniera più semplice ed efficiente.

Vladimir Micov 5: assente ingiustificato di questa partita. I suoi canestri sarebbero stati fondamentali per l’Olimpia contro un avversario certamente non inarrestabile. Vlado delude un inspiegabile 2/10 dal campo.

Arturas Gudaitis 7.5: Come spesso accade, il giovane lituano è tra gli ultimi ad arrendersi nonostante le botte ricevute degli avversari. Quando riceve palla in post, a Gran Canaria non restano che spendere i falli per cercare di fermarlo, come dimostrano i suoi 14 (!) viaggi in lunetta.

Dairis Bertans 5.5 : sparacchia per tutta la partita dall’arco dei tre punti, episodio raro per uno specialista del suo calibro. Il suo apporto difensivo, però, è gli vale mezzo voto in più.

Kaleb Tarczewski 5.5: il lungo americano viene limitato da una botta al setto nasale, che lo costringe a restare in panchina più del dovuto. Per fortuna Gudaitis non lo fa rimpiangere.

Mindaugas Kuzminskas 5: impalpabile per tutta la partita, in un match in cui avrebbe potuto approfittare della serata no di Micov. Una sua tripla accende le speranze del Forum, ma metà del merito appartiene a Cinciarini per il bellissimo assist.

Andrea Cinciarini 8: Non è un caso che ci sia lui di fianco a James nel backcourt milanese nei minuti che contano. La sua grinta di capitano rinvigorisce l’attacco dell’Olimpia, molto impacciato prima del suo ingresso in campo. Da vero generale, riesce laddove i compagni più talentuosi falliscono: fare canestro.

Christian Burns s.v.

Jeff Brooks 5.5: Fa quello che gli chiede Pianigiani, ovvero difendere forte e attaccare la retina quando può. Lui risponde presente in difesa, ma sbaglia alcuni appoggi incomprensibili in attacco, che alla fine costano caro a Milano.

Curtis Jerrells 4.5: cinque minuti sono sufficienti per convincere Pianigiani a preferirgli Cinciarini. Non è la sua serata e si capisce subito.

Allenatore: Simone Pianigiani 4: Brutto l’approccio dei suoi ragazzi alla partita. L’attacco di Gran Canaria non è certo indomabile, eppure l’Olimpia riesce nell’impresa di subire quasi 100 punti in casa propria. Merito degli spagnoli certo, ma non si possono affrontare partite di questa importanza con un atteggiamento così sufficiente.

Gran Canaria

Oliver 6.5, Erikksen 7.5, Balvin 6.5, Baez 6, Pasecniks 6.5, Pauli 6.5, Rabaseda 6, Evans 7, Strawberry 5, Radicevic 7, Tillie 7.5.

  • 41
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.