Cinciarini ne scrive 38, la Sutor conquista una vittoria importante su Avellino

Home
20140428_sutor28.jpg.pagespeed.ce.IvW53kOojv
corriereadriatico.it

Sutor Montegranaro – Sidigas Avellino 99-96

(23-20 ; 43-40 ; 59-61 ; 83-83)

La Sutor Montegranaro ottiene un importante vittoria in chiave salvezza visto il successo contemporaneo di Pesaro e supera in casa la Scandone Avellino al termine di una partita molto combattuta e decisa soprattutto dalla prestazione di Daniele Cinciarini, autore di 38 punti. Il quintetto iniziale scelto da coach Recalcati è composto da Cinciarini, Nemanja Mitrovic, Jakub Kublacek, Luca Campani e Valerio Mazzola, Vitucci risponde con Jaka Lakovic, Daniele Cavaliero, Will Thomas, Je’Kel Foster e Kaloyan Ivanov.

Partenza sprint di Montegranaro che, dopo la tripla di Mitrovic, trova subito il +4 con Mazzola (7-3). Avellino rientra subito e compie il sorpasso con Thomas, ma non riesce a prendere il largo perchè Cinciarini e Mazzola sono ispiratissimi e trovano addirittura il nuovo vantaggio sul 15-14, chiudendo il primo quarto avanti 23-20. La Sutor continua a macinare canestri fino al +5, ma la Sidigas rimane a contatto; Ivanov fa la voce grossa sotto canestro e mette in gran difficoltà i lunghi avversari, Montegranaro riesce a scappare fino al +8 firmato dalla tripla di Lauwers. Avellino riesce a tornare comunque sotto grazie a Lakovic e Foster, all’intervallo la Sutor è in vantaggio 43-40.

Un parziale di 11-0 in apertura di terzo quarto porta i campani avanti 45-50, con Cinciarini unico a provare a ridurre il gap senza successo. Proprio il playmaker italiano segna la tripla del -2 negli ultimi minuti di frazione, che si chiude 59-61 per Avellino. Un gioco da tre punti convertito da Kudlacek all’inizio del quarto quarto riporta avanti Montegranaro, gli uomini di Recalcati possono contare su Cinciarini, che segna altri canestri importanti e tiene la Sutor con la testa avanti, un parziale di 7-0 permette alla Scandone di recuperare e passare a condurre 67-69. Il finale è concitatissimo, le due squadre segnano a ripetizione e a 31 secondi dalla sirena il Cincia scrive il +1. Ivanov in lunetta fa 1/2 ed è parità, la Sutor avrebbe la chance per vincerla ma viene fischiata un’infrazione dei 24 secondi poi corretta con la riassegnazione del possesso agli abruzzesi, ma Sakic fallisce il tiro decisivo (83-83).

Al supplementare Montegranaro deve fare a meno di Mazzola, espulso con 5 falli, ma parte bene con un parziale di 5-0. Sul -6 il match sembra in tasca a Recalcati, ma i liberi di Ivanov e una successiva palla persa dei padroni di casa riaprono ogni discorso. Goldwire con un gioco da tre punti firma il -1, importantissimo un rimbalzo offensivo di Cinciarini, Kudlacek fa 2/2 ai liberi e scrive il +3, poi Foster sbaglia sulla sirena la tripla del pareggio e Montegranaro può festeggiare la vittoria.

MVP: Daniele Cinciarini, 38 punti non si vedono certo tutti i giorni, il tutto condito anche da un irreale 6/8 da tre punti.

Sutor Montegranaro: Cinciarini 38, Sakic 20, Tessitore, Rossi n.e., Lauwers 5, Kudlacek 12, Campani 6, Mazzola 12, Mitrovic 3, Piunti 3.

TL 13/16   T2 25/44   T3 12/29
Rimbalzi: 36 (Campani 8)
Assist: 14 (Lauwers 4)

Sidigas Avellino: Thomas 19, Biligha, Lakovic 21, Spinelli NE., Ivanov 14, Goldwire, Granata NE, Morgillo NE; Cavaliero 21, Achara, Foster 21.

TL 25/30   T2 16/39   T3 13/30
Rimbalzi: 42 (Ivanov 13)
Assist: 14 (Goldwire 4)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.