Clásico europeo dominato dal Real, Barcellona in crisi

Coppe Europee Eurolega

Real Madrid – FC Barcelona Lassa 92 – 65

(22 – 17;  31 – 13;  16 – 20;  23 – 15)

Il Real, dopo 2 errori dall’arco, mette due bombe in con Randolph dall’angolo e Causeur dal palleggio portandosi sull’8 – 2, ma il Barça reagisce con un parziale di 2 – 7 guidato da Ante Tomic autore di 4 punti ed un assist, tornando ad un possesso di distanza; dall’altra parte uno scatenato Anthony Randolph guida l’attacco dei blancos con 13 punti, aiutato da Ayon che gli serve due assist e gli fa da palo quando il naturalizzato sloveno si auto lancia a canestro, gettandogli la palla sulla schiena per segnare il 19 – 14.

Nel secondo quarto i blaugrana faticano ad arrivare al ferro
(1/5 nei primi ‘3) mentre la second unit castigliana macina pallacanestro, guidata da Jaycee Carrol che prima serve l’assist per Thompkins, poi con il tear drop segna il canestro del + 9. I Blancos tra il ’14 ed il ’16 aprono un parziale di 10 – 0 proprio sull’asse Carroll – Thompkins, con Edy Tavares a mettersi in luce con una stoppatona sulla tabella ai danni di Huertel e la schiacciata del + 15. Tra il ’18 ed il ’20 i padroni di casa allungano ancora di più il proprio vantaggio, e stavolta è Facundo Campazzo ad elettrizzare il parquet prima con un bowling pass per il solito Carroll (15 punti, 4/4 dal campo nel primo tempo) il quale segna in palleggio arresto e tiro, infine l’argentino chiude i primi ’20 con la tripla di tabella da quasi 25 metri per il + 23.

Nel terzo quarto la squadra di coach Pesic continua a soffrire l’aggressività difensiva del Real, ma al ’25  prova a ricucire lo strappo, aprendo un parziale di 0 – 12 per tornare a – 15, ma prima Deck dai 6 metri e 75 poi Tavares col rimbalzo offensivo riportano il Real intorno alle 20 lunghezze di vantaggio. Punti che i blaugrana non riusciranno più a recuperare, andando a perdere una partita in cui la differenza di talento in campo era davvero troppa per sperare di vincere a Madrid

Tabellini

Real: Campazzo 7 (6 assist e 4 palle rubate), Causeur 5, Randolp 6 (4/6 dall’arco), Reyes DNP, Ayon 2, Carroll 15, Tavares 12, Thompkins 17 (7 rimbalzi), Llull 6, Deck 9, Prepelic DNP, Taylor 3.

Barcellona: Seraphin DNP, Pangos 11, Singleton 0, Hanga 8, Blazic 0, Smits 2, Huertel 16, Pustovyi 4, Oriola 5, Kuric 5, Tomic 6, Claver 8.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.