Con un’ottima difesa Venezia vince contro Cremona

Home Serie A Recap

REYER VENEZIA 78-67 VANOLI CREMONA

(20-15, 13-19, 22-13, 23-20)

Dopo un primo tempo equilibrato, Venezia alza il tono difensivo e ritrovando la mano da tre punti vince una partita non scontata contro una Vanoli che paga l’assenza di Crawford e la bassissima percentuali da tre punti (5/26), sottolineata dagli 0 punti di Aldridge. Per la Reyer ottima partita di Tonut (14 e 7 assist) dopo l’infortunio e dominio sotto canestro di Watt (18 con 9/11 dal campo). Per Cremona 12 di Stojanovic, il migliore su due lati del campo, e 15 di Ricci ma con tante forzature ed errori dalla lunetta.

Cremona fatica molto all’inizio contro la difesa di Venezia che in attacco, a parte qualche palla persa, non sbaglia un tiro per i primi 4 minuti e gioca in maniera molto fluida. Demps è l’unico continuo (9 dei primi 11 punti) prima dell’ingresso di Ricci ma la Reyer rimane davanti di 5 alla fine del quarto tirando con percentuali nettamente migliori e giocando meglio di squadra (7 assist a 1). La Vanoli però comincia meglio il secondo quarto e con un parziale di 13-0 va avanti (5 di Stojanovic), giocando meglio in difesa, limitando i penetra-e-scarica e i tagli avversari. Watt è il vero problema per la difesa di Cremona che però con i rimbalzi offensivi e i tanti liberi conquistati con energia mantiene l’inerzia della partita. Tonut entra bene in ritmo nel finale del quarto (7 punti) che si chiude sul 33-34, complice qualche forzatura degli ospiti, fisiologica nel sistema di coach Sacchetti.

Le percentuali da 3, basse nei primi 20′, si alzano per Venezia e non per Cremona nonostante Diener entri in partita proprio con una tripla. Tonut e soprattutto Watt dominano in attacco ma Mathiang entra in partita con 9 punti consecutivi per la Vanoli che mantengono la partita in equilibrio. Venezia però chiude benissimo la transizione di Cremona e con un parziale di 8-0 chiude il quarto (55-47). 5 punti di Bramos regalano alla Reyer il massimo vantaggio a +10, Cremona prova ad accorciare con i tiri liberi ma ne sbaglia troppi, Aldridge resta a secco per tutta la sfida e con altre triple Venezia piazza l’allungo decisivo controllando nel finale mantenendo quasi sempre il vantaggio in doppia cifra.

Venezia: Haynes 8, Stone 11, Bramos 12, Tonut 14, Daye 9, De Nicolao, Washington 6, Biligha, Giuri, Mazzola NE, Cerella, Watt 18.

Cremona: Saunders 7, Baggi NE, Gazzotti 4, Diener 8, Ricci 15, Demps 11, Ruzzier 1, Mathiang 9, Aldridge, Stojanovic 12.

  • 7
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.