Conferenza stampa di Claudio Toti: tutto quello che volevate sapere sulla Virtus

Home

In una conferenza stampa durata quasi un’ora, Claudio Toti, presidente della Virtus Roma, ha parlato di passato, presente e futuro della società giallorossa.

Claudio Toti parla in modo esaustivo dell'Acea Roma.
Claudio Toti parla in modo esaustivo dell’Acea Roma.

Un Claudio Toti a tutto spiano si è aperto su tutti i temi caldi della torrida estate romana. Il presidente giallorosso ha confermato le voci di mercato che vogliono Goss e D’Ercole in uscita dalla capitale. Per il primo proprio Toti conferma l’indiscrezione di un imminente approdo alla Reyer Venezia, mentre riguardo D’Ercole si è solo limitato a confermare la rescissione del contratto.

Dopo questi due addii arrivano invece notizie incoraggianti per quanto riguarda il futuro di Bobby Jones e Nicola Alberani: l’esterno e il GM della Virtus rimarranno, parola del presidente. Ancora nebuloso, invece, il destino di coach Dalmonte, autore di un’altra buona stagione dopo l’exploit dell’anno passato:

<<Come tutte le altre scelte passano attraverso la definizione di un budget. Il rapporto è stato molto positivo. Parleremo con lui nei prossimi giorni. Dobbiamo prima capire che squadra faremo e come la faremo e poi ci confronteremo.>>

Molto più interessanti si rivelano, invece, le dichiarazioni di Toti riguardo alla revoca dello scudetto vinto dalla Mens Sana Siena nella scorsa stagione. Il patron giallorosso confessa di prendere in considerazione l’idea di presentare una richiesta di “rivalutazione” del titolo assegnato a Siena l’anno passato. L’argomento principale del presidente è che già nel 2012-13 la società senese non aveva le carte in regola per partecipare al campionato, e, per tanto, la vittoria dei playoffs non è giudicata legale. Toti ci tiene poi a puntualizzare che, nel remoto caso di un’ipotetica riassegnazione del trofeo alla Virtus,”uno scudetto vinto così non è come uno vinto sul campo”. Ma a chi sostiene che assegnare un titolo in questo modo sia concettualmente sbagliato, il presidente dell’Acea Roma risponde così:

<<Non sono d’accordo sul fatto che lo scudetto non debba essere riassegnato, perché successe lo stesso nel calcio con l’Inter che vinse il titolo che la Juventus aveva conquistato sul campo.>>

Di seguito riportiamo la conferenza stampa integrale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.