Coppa Italia, Finale: Siena lotta fino alla fine, ma Sassari è storica e conquista il primo trofeo

Home

final-eight-2014-coppa-italia-basket-dinamo

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Mens Sana Montepaschi Siena 80-73

Il gran giorno è arrivato, oggi la Coppa Italia 2014 sarà assegnata a una tra Sassari e Siena, sarebbe il primo trofeo tra i professionisti per i sardi mentre sarebbe la sesta coppa nazionale per la Mens Sana. Coach Meo Sacchetti propone un quintetto formato da Travis Diener, Drake Diener, Omar Thomas, Caleb Green e Amedeo Tessitori, Crespi risponde con Marquez Haynes, Erick Green, Josh Carter, Spencer Nelson e Benjamin Ortner.

I Quarto

Ritmi subito alti, i primi due tiri entrano, uno per parte con Drake Diener e Ortner (2-2), Travis Diener rompe subito la parità da dietro l’arco, mentre Green accorcia per il 5-4. Carter poco dopo pareggia a quota 7 da tre punti e subisce anche fallo, convertendo il gioco da quattro punti e portando per la prima volta Siena avanti. Caleb Green risponde con due triple consecutive senza risposta per il +5 (13-8). Proprio lo statunitense è infiammato e trascina Sassari nonostante Ortner ce la metta tutta per mantenere la Mens Sana a contatto. Drew Gordon converte un gioco da tre punti e Hunter in chiusura di quarto Hunter realizza il canestro del -4, dopo la prima frazione la partita è apprezzabile e la Dinamo conduce 18-14.

II Quarto

Devecchi, Sacchetti e Gordon sono autori di un parziale di 6-0 per Sassari, che si porta sul 24-14. Janning da tre e Hunter con un gioco da tre punti riportano subito sotto Siena, ma Marques Green si iscrive al tabellino dei marcatori e Caleb Green colpisce ancora per il +7 (29-22). Per quasi due minuti non si vedono canestri, poi Travis Diener torna a colpire da tre punti e ristabilisce il +10, Sassari si mantiene sulla doppia cifra di vantaggio e la Mens Sana sembra non riuscire a tenere il passo. Caleb Green da tre raggiunge il +15, Drake Diener appoggia sulla chiusura di prima metà e Sassari può tornare negli spogliatoi sul +17: 45-28.

III Quarto

Sembra che la Dinamo abbia ancora benzina e il terzo periodo è aperto da un’altra tripla di Caleb Green, quasi infallibile stasera, per il +20 (48-28). La Mens Sana però no0n sembra risentirne e tira fuori dal cilindro un incredibile parziale di 17-2 nei successivi minuti per riportarsi a -3 (50-47) chiuso dal canestro di Marquez Haynes. La partita, che sembrava ormai in cassaforte, è invece apertissima: Sassari si sveglia e Marques Green da tre fa +6 (53-47). Drake Diener poco dopo converte un gioco da tre punti e, dopo un canestro di Ortner, suo cugino Travis realizza la tripla del +9. Ortner permette a Siena di tornare a -7, mentre Gordon fa 1/2 dalla lunetta, con il terzo quarto che si chiude con la Dinamo avanti 61-53.

IV Quarto

Nell’ultimo quarto si decide tutto, la partita è aperta. Travis Diener prova a chiuderla con la tripla del +11 (64-53), Ortner è fondamentale a rimbalzo, cattura il suo undicesimo rimbalzo e serve Erick Green per la tripla del -8. Le due squadre commettono qualche errore al tiro, Sassari spreca qualche opportunità per allungare, finché Drake Diener non si inventa una magia e riscrive il +10. Dopo un timeout chiamato da coach Crespi, Hunter riesce a riportare la Mens Sana entro la doppia cifra di svantaggio (66-58). I cugini Diener però sono presenti: in contropiede Travis segna (interferenza di Hunter) e dall’altra Nelson perde palla, Sacchetti forza una tripla e sbaglia. Caleb Green apparecchia la tavola per Sacchetti per il +12 e Crespi chiama un altro timeout. Al rientro sul parquet Green segna per il -10, l’azione successiva però Sacchetti col cuore cattura un rimbalzo in attacco e subisce fallo, in lunetta fa 2/2 e il risultato è ora 72-60 per la Dinamo. Green segna un canestro cadendo all’indietro (72-62), ma Caleb Green sbaglia una tripla liberissimo e dall’altra parte Carter da tre punti riapre la partita sul 72-65. Travis Diener è glaciale e segna raggiungendo i 14 punti personali, la maggior parte dei quali nel secondo tempo. Fallo tecnico fischiato a Sacchetti, Carter converte due liberi e dall’altra parte T-Diener pesta la linea perdendo palla. Siena non sfrutta l’occasione, Caleb Green cattura il rimbalzo e Drake Diener fa 2/2 dalla lunetta. Erick Green è l’ultimo a morire e realizza il canestro del -7 con 30 secondi da giocare. Marques Green fa 2/2 dalla lunetta, Erick Green segna ancora in entrata, Travis Diener fa 1/2 e ancora il #32 di Siena fa -6 (79-73). Drake Diener fa 1/2 alla lunetta, ma è troppo tardi: Sassari vince le Final Eight e conquista la prima coppa della propria storia!

MVP: Travis Diener, eletto anche dalla Legabasket, per lui 17 punti, 7 rimbalzi e 4 assist, 4/8 da tre e 2/5 da due, fondamentale nel finale e nei momenti importanti.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: T. Diener 17, D. Diener 14, C. Green 18, M. Green 9, Gordon 8, Tessitori, Sacchetti 6, Thomas 6, Devecchi 2, Chessa NE, Vanuzzo.

Mens Sana Montepaschi Siena: E. Green 22, Cournooh, Ortner 17, Nelson, Viggiano 2, Ress, Haynes 4, Carter 16, Hunter 9, Cappelletti NE, Udom NE, Janning 3.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.