Coppa Italia Sordi: Pesaro si conferma la regina di coppe

Home Serie A News

Pesaro, città di grandissima tradizione cestistica, si ritrova con una squadra in Serie A, che sta arrancando nelle posizioni meno nobili della classifica. Ma a Pesaro non c’è solo la Vuelle di Daye e Lacey: c’è un’altra metà della palla a spicchi della città marchigiana, che fa incetta di trofei su trofei. Parliamo della A.S.D. Sordi Pesaro Basket, la rappresentativa di pallacanestro, che raccoglie atleti sordi da tutta Italia, fresca vincitrice di Coppa Italia, conquistata a Varese il 20 marzo. Nell’ultimo weekend, si è disputata la Coppa Italia sordi, organizzata dalla FSSI, che ha visto darsi battaglia Pesaro, Varese e Fabriano, con i pesaresi, campioni in carica, riconfermarsi per la sesta volta in sette edizioni.

Uno scatto della semifinale tra Pesaro e Varese Foto di Sabrina Brignardi
Uno scatto della semifinale tra Pesaro e Varese
Foto di Sabrina Brignardi

Due giorni di pallacanestro di livello sul parquet di Somma Lombardo, con i padroni di casa a battezzare la rassegna nella prima sfida contro i quotatissimi pesaresi: i ragazzi di Pozzoli e Caroli hanno la meglio sui padroni di casa, al termine di una partita elettrizzante, con Varese in grado di rimontare tredici punti di svantaggio, ma i marchigiani salgono di livello quando la palla scotta e archiviano la gara negli ultimi tre minuti, grazie al pericoloso mix di talento ed esperienza, trionfando con lo score di 67-76. Nella seconda sfida di giornata, Varese affronta Fabriano, in uno scontro poco adatto ai deboli di cuore: nella prima metà di gara, i lombardi vanno sotto di venti lunghezze, pagando l’enorme sforzo profuso nelle ore precedenti contro Pesaro, mentre Fabriano trova facilmente la via per il fondo della retina. Nell’ultimo quarto, accade l’incredibile: Varese, sospinta dalla bolgia presente al PalaSomma, inizia a macinare gioco e riapre una partita, che sembrava chiusa. Gli ospiti rischiano grosso, ma vengono graziati dagli errori dalla lunetta dei biancorossi e accedono alla finale con il punteggio di 59-60.
Nell’atto finale di domenica mattina, va di scena il derby marchigiano: gara senza storia, l’impeccabile difesa di Pesaro, marchio di fabbrica, unita alla vena realizzativa delle giovani leve, costringe Fabriano a gettare le armi fin dai primi possessi. L’80-51 finale non dà scampo a Fabriano e Pesaro riporta a casa per la sesta volta la Coppa Italia.

I campioni pesaresi si godono la Coppa Italia
I campioni pesaresi si godono la Coppa Italia

Archiviata la Coppa Italia, è tempo di scaldare i motori per il Campionato, che si terrà a Fabriano il 28 e 29 maggio, al PalaGuerrieri. La rassegna riproporrà il format della Coppa Italia, con la vincitrice che accederà all’Eurocup per sordi, contro le grandi d’Europa. Non solo Pesaro, Varese e Fabriano, ma c’è anche la Nazionale, qualificatasi agli Europei di Salonicco, in programma a fine giugno.

 

 

Per chiudere, un appello da parte dei campioni in carica di Pesaro:

 

Hai un defict uditivo? Giochi a pallacanestro? Vuoi condividere le esperienze con noi? Per informazioni email deafsportpesaro@hotmail.com e facebook Consiglio Sport Pesaro.

A cui si aggiunge l’appello del Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di Pallacanestro Sordi, Tommaso Graziosi, già condiviso da noi di Basketuniverso.it.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.