Coronavirus, all’asta per beneficienza l’anello degli Warriors 2015

NBA News

Negli Stati Uniti è nata una piattaforma, chiamata All In Challenge, in cui personaggi noti mettono all’asta cimeli ed esperienze in loro compagnia per raccogliere fondi da destinare alla lotta al Coronavirus.

Fra le varie aste spicca quella per uno degli anelli consegnati ai Golden State Warriors dopo la vittoria del titolo nel 2015, quello che ha avviato la loro dinastia. A concederlo è stato il co-executive chairman della franchigia, Peter Guber, per una base d’asta di 50mila dollari.

Anche altri volti noti del basket hanno aderito: Joel Embiid regalerà un biglietto per due partite dei Sixers da vedere a bordo campo con la possibilità di accedere anche agli allenamenti precedenti mentre Magic Johnson si cimenterà in una gara di HORSE e ospiterà il vincitore della sua asta in una gara interna dei Lakers. Curioso anche il premio messo in palio da Dwyane Wade: chi si aggiudicherà l’asta potrà fare il vino insieme a lui. Shaquille O’Neal, invece, parteciperà a una partita di 3 vs 3 con il vincitore e altre quattro persone a sua scelta.

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.