barcellona

Cos’è successo nelle Coppe Nazionali in giro per l’Europa

Estero Home

Nella settimana di pausa delle coppe europee, in tutta Europa si sono disputate le Coppe Nazionali. Da noi sono state le Final Eight di Coppa Italia, vinte in serata dall’Olimpia Milano, ma negli altri campionati le competizioni hanno regalato altrettanto spettacolo.

L’Olympiacos ha interrotto un digiuno lungo 11 anni in Coppa di Grecia, sconfiggendo in finale il Panathinaikos nel più classico dei derby, 81-73. Nemanja Nedovic è stato il miglior marcatore della gara con 23 punti, ma i biancorossi sono stati trascinati da Tyler Dorsey, 21 punti, MVP della competizione.

In Spagna è stato il Barcellona ad avere la meglio sul Real Madrid in Copa del Rey, la 27° della storia blaugrana. Nikola Mirotic, 19 punti, ha vinto l’MVP del torneo. Il Barça aveva iniziato molto male la gara, segnando solo 5 punti nel primo quarto ma riuscendo poi a recuperare nel secondo tempo e vincere 64-59.

Un’altra superclassica è invece andata in scena in finale in Turchia, tra Efes e Fenerbahçe. A vincere è stata la squadra allenata da Ergin Ataman, 86-72, grazie a 20 punti di Tibor Pleiss, MVP delle Final Four, ai 23 punti di Vasilije Micic e alla doppia-doppia da 13 punti e 16 rimbalzi di Adrien Moerman. Per Ataman è la sesta Coppa di Turchia vinta, la seconda con l’Efes dopo quella del 2018.

Classico successo dello Zalgiris Kaunas in Lituania, con il dominio in Coppa dei biancoverdi che va avanti ininterrotto dal 2017. Quest’anno a capitolare è stato il Lietkabelis, sotto i colpi di Josh Nebo, autore di 25 punti con 11/12 dal campo. Lo Zalgiris ha dominato e vinto 91-66, ma l’MVP non è stato Nebo: per il secondo anno consecutivo il premio è andato a Geoffrey Lauvergne.

In Germania l’Alba Berlino ha vinto la sua 11° Coppa Nazionale, battendo in finale gli Hakro Merlins Crailsheim 86-76. Maodo Lo è stato il migliore in campo con 20 punti segnati.

Partita a sorpresa senza storia invece in Serbia, dove un classico derby tra Partizan Belgrado e Stella Rossa si è concluso 68-85 in favore dei biancorossi, avanti di 21 già all’intervallo. Nikola Kalinic è stato il miglior marcatore con 18 punti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.