NBA LeBron

Covid, le novità della NBA riguardo i vaccini nella prossima stagione

Home NBA News

Non dovrebbe esserci alcun obbligo vaccinale contro il Covid per i giocatori NBA nella prossima stagione. In seguito a una discussione con l’Associazione Giocatori, la lega avrebbe deciso di non inserire alcun obbligo ma di limitarsi a una forte raccomandazione.

A riportarlo in anteprima Yahoo! Sports che aggiunge anche la possibilità di tamponi periodici per i giocatori NBA che non sono in regola con tutte le dosi raccomandate di vaccino anti Covid.

“Secondo una nota dell’NBA ottenuta da @YahooSports, la NBA non porrà un obbligo vaccinale per la prossima stagione, ma suggerirà vivamente a tutto il personale di essere aggiornato con le vaccinazioni. Potrebbero essere consentiti test periodici di giocatori non vaccinati, in attesa di discussioni con l’NBPA”.

Una situazione che potrebbe riguardare circa il 5% degli atleti visto che il 95% dei giocatori è vaccinato. Ci sono stati però alcuni casi eclatanti nel corso dell’ultima stagione. Ricordiamo naturalmente le tante gare saltate da Kyrie Irving dei Brooklyn Nets e l’assenza di Matisse Thybulle dei Philadelphia 76ers nelle partite di playoff giocate in Canada contro i Toronto Raptors.

Al di là di questo bisognerà valutare le decisioni delle autorità sanitarie dei vari stati o dello stesso Canada che potrebbero comunque limitare l’attività degli atleti non vaccinati.

Leggi anche: Ora è ufficiale: Fontecchio è uno nuovo giocatore degli Utah Jazz

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.