Cremona batte senza troppi patemi Torino e conquista le Final Eight

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 100-87 FIAT TORINO

(23-16, 28-24, 26-23, 23-24)

Cremona gioca un’altra grande partita offensiva (100 punti con il 71% da due e il 46% da tre e 23 assist) e batte Torino, arrendevole in difesa e sicuramente tormentata dalle recenti vicende societarie. Per la Vanoli equilibrio nei punti segnati (tutti compresi tra 16 e 7) ma spiccano le prove di Diener (16 con 7 assist e una gestione sublime) e Saunders (con la solita partita da all-around), per la Fiat 18 punti di Moore e 17 da McAdoo e Carr.

Cremona parte subito con le marce alte cercando di approfittare delle conclamate difficoltà di Torino e comincia con un parziale di 7-0, Carr prova a tenere a contatto la Fiat ma 6 punti di Mathiang regalano il +10 alla Vanoli (anche grazie alle 4 perse avversarie). Poeta prova a limitare i danni per Torino (7 punti) ma Mathiang è on fire e arriva in un amen a quota 12, chiudendo il quarto sul 23-16. Cremona cala un po’ le percentuali da tre punti prima delle triple di Ricci e dell’ex Stojanovic, attivissimo anche in difesa e autore di 7 punti consecutivi con sguardi di sfida verso la panchina torinese. McAdoo e soprattutto Carr (13 punti con 3/3 da tre) sono gli unici che vanno a bersaglio per Torino, molto precisa dall’arco ma deficitaria a contenere la Vanoli dentro l’area (74% alla fine del primo tempo) che con 7 punti di Diener chiude avanti di 11 prima del riposo (51-20).

Il terzo quarto comincia con una pioggia di triple da parte di entrambe le squadre (8/10 totale da 3, 5/5 per Cremona di cui 2 di Saunders e 3 per Torino) che mantengono il punteggio sui 10-15 punti di distacco in una partita molto fluida e con poche interruzioni. 5 punti di Ricci e 6 di McAdoo chiudono il quarto sul 77-63. A inizio quarto quarto Diener regala momenti di grande pallacanestro con un canestro da tre e tanti assist (2 per le triple di Ruzzier) e la Vanoli, complice la difesa morbida della Fiat, va agilmente sul +20. Torino piazza due parziali di 0-8 e 0-4 ispirati da Moore chiusi dagli ennesimi canestri da tre punti rispettivamente di Aldridge e Saunders, sempre protagonista con l’ennesima prova a 360° (14 punti con il 100% dal campo, 5 rimbalzi e 7 assist). La Fiat ci prova fino alla fine punendo una difesa cremonese un po’ disattenta nel contenere le penetrazioni ma poi Diener chiude la partita (e la sua prestazione da MVP) con 4 liberi che fanno scollinare Cremona quota 100, regalando un’altra Final Eight, più che meritata, alla squadra di coach Sacchetti.

Cremona: Saunders 14, Feraboli, Gazzotti, Diener 16, Ricci 12, Demps 9, Ruzzier 14, Mathiang 15, Aldridge 13, Stojanovic 7.

Torino: Wilson 3, Anumba NE, Carr 17, Hobson 8, Guaiana NE, Poeta 10, Cusin 6, McAdoo 17, Jaiteh 6, Stodo NE, Portannese 2, Moore 18.

  • 63
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.