Cremona ci prova fino alla fine, Milano vince col brivido

Home Serie A Recap

(23-16; 23-16; 18-20; 17-25)

batista milanoPartenza incoraggiante per la Vanoli, che con i liberi di Washington e la bomba di Dragovic si porta subito avanti, ma qui sale in cattedra l’asse Kalnietis-Batista: il lituano dialoga bene con il suo centro, producendo un parziale di 8-0 che allunga con la bomba di Jenkins. L’uruguaiano domina sotto le plance contro il rientrante Cusin, mentre Cremona comincia ad accusare tante palle perse e parecchi falli a carico che Simon trasforma in liberi; Sanders firma il vantaggio in doppia cifra, poi Starks prova a scuotere i suoi con una minireazione, ma McLean chiude il primo quarto sul 23-16. Nel secondo periodo l’EA7 allarga ancora il divario: Kalnietis dirige le operazioni con Batista ad affondare il ferro, ma sono due bombe di Simon a dare il +14; gli ospiti soffrono terribilmente sotto i tabelloni e la poca precisione dall’arco non aiuta. Milano domina su tutti i fronti con l’accoppiata Simon-Batista (16 e 14 a metà gara) e all’intervallo tiene il vantaggio per 46-32.

Al rientro in campo la Vanoli pare più determinata soprattutto con Washington e McGee: ma l’Olimpia regge bene il cambio di ritmo della formazione di Pancotto rispondendo a ogni canestro avversario, poi ancora Simon dall’arco e McLean in schiacciata creano un nuovo minibreak che rimette il distacco a 15 lunghezze; Mian ci prova ancora, risponde Lafayette con la tripla che chiude il terzo periodo sul 64-52. Sanders apre il quarto periodo, ma qui si scatena Biligha che con 6 punti di fila, firma il -8 e costringe Repesa al timeout; ormai gli ospiti sono vicini, quindi tocca ancora al n.51 biancorosso provare a guadagnare terreno per i suoi. Cremona le prova tutte per andare sotto i 6 punti di distacco, ma nel pitturato l’ex-Pana non fa sconti con 8 punti consecutivi che riscrivono il +10 a poco più di 2′ dalla fine; gli ospiti però non mollano ed è Turner a crederci per primo infilando due bombe che spaventano l’Olimpia per il 77-75 a pochi secondi dal termine. Lafayette va in lunetta e con i liberi firma il +4, risponde Washington per le rime a 4” dal termine; ancora Lafayette sigla due liberi, poi Turner sbaglia la tripla del -1. Vince Milano 81-77.

turner cremonaEA7 Emporio Armani Milano: Lafayette 11, Kalnietis 4, Jenkins 5, Simon 19, Cerella, McLean 8, Sanders 6, Magro, Batista 28, Cinciarini n.e., Sovera n.e., Calò n.e.
T2 22/44     T3 5/19      TL 22/24
Rimbalzi 37 (Batista 13)
Assist 16 (Kalnietis 7)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.