Cremona combatte e regge bene per tre quarti, poi cede il passo alla Virtus Bologna

Serie A Recap

Vanoli Cremona – Virtus Bologna 66-87

(22-17; 10-21; 26-24; 10-25)

Una tenace Cremona (priva di TJ Williams, Hommes e Lee) riesce a tenere testa per 30′ prima di cedere nell’ultimo periodo alla Virtus Bologna: la Vanoli si mostra restia a cedere facilmente il passo agli avversari nel primo tempo, guidata dagli esperti Poeta e Mian, a cui si aggiunge un prolifico Palmi e il pesante contributo di Cournooh nel terzo periodo per restare in gara; poi nell’ultimo periodo, Galbiati toglie tutti i senior lasciando un quintetto con i giovani in campo con la formazione felsinea che così può prendere il largo e vincere.

L’inizio a tutta birra di Abass sembra preludere una gara in favore dei bianconeri, ma Poeta è di tutt’altro avviso e risponde per le rime con 8 punti personali (8 pari); i padroni di casa reggono bene, nonostante la Virtus Bologna non spinga sull’acceleratore, e le triple di Mian e Palmi danno il primo vantaggio ai padroni di casa per il timeout di Djordjevic (19-15). Nonostante le frequenti rotazioni, le palle perse lasciano indietro i felsinei, con la Vanoli che allunga sul 22-17 per chiudere i primi 10 minuti. Si smuove poco il tabellino ad inizio secondo quarto: Cremona non riesce a concretizzare dalle iniziative personali degli esterni più esperti, mentre gli ospiti insistono per attaccare l’area con pochi risultati, poi il cambio di marcia di Teodosic e la difesa rocciosa ribaltano il trend della gara con un 8-0 bianconero (22-25). Gli ospiti non riescono a decollare, con Palmi che risponde a dovere e limita i danni sul 32-38 all’intervallo lungo.

Alla ripresa del gioco, la Virtus innesca Ricci e prende il primo vantaggio in doppia cifra (34-45), ma dopo il timeout di Galbiati, Cournooh risponde e accorcia per i suoi. Gli uomini di Djordjevic continuano a spingere nell’attacco al ferro, ma un nuovo 7-0 di Cremona restringe nuovamente il divario a un possesso (51-54). I padroni di casa continuano a mettere i bastoni tra le ruote agli avversari e restano ancora in gara prima dell’ultimo quarto con la gara apertissima sul 56-62. Nell’ultima frazione però Galbiati dà spazio ai ragazzi del settore giovanile con un quintetto molto giovane (Donda, classe 1999, il più vecchio in campo), lasciando di fatto campo libero ai più esperti senior della Virtus per volare e chiudere il conto. Finisce 66-87.

 

CREMONA: Mian 9, Poeta 12, Cournooh 15, Palmi 13, Williams 7, Donda 7, Trunic 2, Gallo, Ferrari, Marchetti, Feraboli 1

VIRTUS BOLOGNA: Pajola 8, Teodosic 11, Abass 10, Gamble, Ricci 10, Markovic 8, Adams 3, Weems 3, Alibegovic 9, Tessitori 10, Hunter 6, Deri

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.