Cremona gioca bene per 40 minuti e batte con ampio margine Pesaro

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 100-78 CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO

(24-16, 22-15, 27-22, 27-25)

Cremona ottiene la seconda vittoria consecutiva, importantissima in ottica salvezza, contro Pesaro ancora priva di coach Repesa ma in evidente difficoltà nella propria metà campo. Gli esterni cremonesi hanno bucato su ogni pick and roll la difesa avversaria trovando benissimo i propri compagni (24 assist di squadra con quasi il 58% dal campo). Perfetto Mian a inizio partita con 18 punti nel primo quarto e poi ottima prova corale di squadra, sempre sotto la guida di Poeta

Pesaro inizia la partita cercando insistentemente Cain sotto canestro ma Cremona lo contiene con efficacia e soprattutto in attacco trova un clamoroso Fabio Mian che tira 6/7 da tre punti nei primi 8 minuti e lancia il primo parziale della partita. Dal canto suo Pesaro tira 0/6 da oltre l’arco nel primo quarto e resta a galla solo grazie a qualche rimbalzo offensivo (24-16 al 10′). Zanotti entra bene in partita con la prima tripla di squadra e 7 punti consecutivi che danno ossigeno ai suoi, anche grazie a qualche palla persa della Vanoli che però si tiene sempre sulla doppia cifra di vantaggio tirando molto meglio all’interno dell’area. Infatti gli esterni pesaresi faticano a contenere le penetrazioni dei piccoli cremonesi e in attacco soffrono contro la zona match-up di Cremona che trova anche la tripla sulla sirena di fine secondo quarto del solito Professore Peppe Poeta, perfetto dal campo con le sue scorribande all’interno dell’area e la solita dose di assist per i compagni (46-31 al 20′).

Filipovity prova a scuotere Pesaro con la seconda tripla di squadra ma la Vanoli mette in ritmo anche Hommes, silente nei primi due quarti, con due canestri fila e trova il massimo vantaggio (+17, riaggiornato poi da Jarvis Williams, dominante a rimbalzo). Tambone, al netto delle difficoltà difensive manifestate da tutta la squadra, produce punti in attacco ma ogni volta che Pesaro si avvicina viene ricacciata indietro da Cremona che chiude il quarto sul +20 con l’ennesima schiacciata da videogame di Marcus Lee (73-53). Pesaro comincia a segnare da tre troppo tardi ma le lacune difensive non le permettono di impensierire Cremona che continua a bucarla su tutti i pick and roll, specialmente se guidati da Poeta. Gli ultimi assalti degli ospiti non sortiscono effetto con la Vanoli che resta concentrata per tutti i 40 minuti, raggiunge i 100 punti segnati e si assicura un’altra vittoria fondamentale per la salvezza.

Cremona: Barford 9, T. Williams 12, Gallo, J. Williams 7, Poeta 16, Mian 23, Lee 9, Cournooh 12, Hommes 12, Donda.

Pesaro: Drell 4, Filloy 8, Cain 9, Robinson 16, Tambone 13, Mujakovic NE, Basso NE, Serpilli NE, Filipovity 15, Zanotti 9, Delfino 4.

Michele Manzini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.