Cremona d’autorità su Pesaro, ora è lecito sognare

Home Serie A Recap

PESARO-CREMONA 74-86

(18-23; 14-22; 19-18; 23-23)

Ora Cremona può sognare: sesta vittoria in nove partite, con il secondo posto (pur condiviso con altre cinque squadre) ormai realtà e non più un sogno. Mattatore dell’incontro un Cusin perfetto al tiro (7/7 da due e 1/1 dalla lunetta), autore di 15 punti, ben coadiuvato da Turner e McGee, mentre McKissic saluta il pubblico di Pesaro con ventiquattro punti a referto.

McKissic alla sua ultima in canotta pesarese, chiude con una buona prova
McKissic alla sua ultima in canotta pesarese, chiude con una buona prova

lombardi partono in quarta, trascinati da un Elston Turner fin troppo carico, autore del 0-8 iniziale. La tripla di Gazzotti riduce il gap, ma Cremona vola sul +11 con la schiacciata di Cusin a metà quarto (5-16). Pesaro arranca, scivolando sul 9-21 a tre minuti dalla prima sirena, ma gli americani di Pesaro, guidati da McKissic riportano in carreggiata i padroni di casa, con un parziale di 9-2, chiudendo il quarto con lo score di 18-23. Nel secondo periodo, Cremona prende le distanze dagli avversari, con un 5-0, firmato da Cusin e Mcgee, portandosi sulla doppia cifra di vantaggio (18-28). Pesaro non cerca la reazione, crollando sul -16 (22-38), con i soli McKissic e Shelton a cercare la via del canestro. Nell’ultimo minuto, Christon e Gazzotti accorciano, prima di subire il buzzer di Biligha, che porta le squadre in spogliatoio sul 32-45, pro Cremona.

mcgee mian cremonaDi ritorno dalla pausa lunga, la Victoria Libertas si fa sentire con Christon, Shelton, ma soprattutto con McKissic, che firma cinque punti consecutivi, riportando i biancorossi sul -7 (40-47) dopo quattro minuti di gioco, mentre Washington e Vitali tengono a freno la rimonta dei padroni di casa. Nell’ultimo giro di lancetta del terzo quarto, McGee e Adegboye ispirano la fuga cremonese, con i canestri del 49-61, chiudendo il quarto sul 51-63. Nel quarto finale, Cremona apre ipotecando la partita con un 6-1 di parziale, ad opera di McGee e Cusin (7/7 al tiro fino a quel momento), portandosi sul 52-69, dopo tre minuti di gioco. Pesaro si rialza e inizia a trovare il fondo della retina con continuità, con il trio McKissic-Lacey-Christon, ma i connazionali in maglia Vanoli ribattono colpo su colpo, conquistando la vittoria finale, che permette a loro di issarsi nel gruppo delle inseguitrici di Milano, a quota dodici punti, con Venezia, Sassari, Pistoia, Reggio e Trento. Finisce 74-86.

Consultinvest Pesaro: Shelton 7, Basile, Gazzotti 6, Lacey 15, Christon 18, Candussi 2, Walker 1, Ceron, McKissic 24.
Rimbalzi 30 (Shelton 7); Assist 8 (Christon 4).
T2 15/35; T3 8/28; TL 20/29.

Vanoli Cremona: Southerland, Adegboye 9, Vitali 6, Mian 5, Gaspardo, Cusin 15, Washington 14, Biligha 2, McGee 17, Turner 18.
Rimbalzi: 33 (Cusin 7)   Assist: 11 (Vitali 4)
T2: 24/37  T3: 9/22  TL: 11/13.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.