Cremona non sa più perdere, Avellino stesa da una sontuosa Vanoli

Home Serie A Recap

Vanoli Cremona– Sidigas Avellino 64- 58

(15-16, 15-16, 13-15, 21-11)

cusin cremona


Cremona arriva da 7 vittorie consecutive e con Cusin in splendida forma. Di fronte al pubblico del Palaradi inizia il match. Marques Green apre la partita con un canestro da tre punti, ma Cremona risponde con un parziale di 8 a 0 firmato da Cusin, Turner e Washington. La Sidigas riaggancia i lombardi con una tripla di Acker e un canestro da due punti di Cervi. Ancora Acker e poi Buva allungano e portano Avellino in vantaggio di 4 lunghezze. Mcgee con due canestri consecutivi impatta il risultato sul 12 pari. Alla reazione della guardia americana risponde Buva, successivamente Turner colpisce dall’arco dei 6.75. Il primo quarto si conclude con il tiro da due punti realizzato da Veikalas che porta la squadra campana in vantaggio di un punto.

Nunnally amplia il vantaggio con un canestro da due punti, ma prima Vitali e poi due tiri liberi di Southerland portano la Vanoli in vantaggio sul risultato di 19 a 18. I ritmi della partita si alzano notevolmente e a 3.30 dalla fine del secondo periodo Avellino si porta in vantaggio sul 24 a 27, frutto di 3 triple consecutive segnate dalla Sidigas. La partita continua su ritmi vivaci e Cremona in un amen si porta nuovamente in vantaggio di una lunghezza sul 30 a 29. Il primo tempo si conclude con la Scandone Avellino che conduce su Cremona con il risultato di 30 a 32 dopo che un tiro in corsa di Acker viene sputato dal ferro. Nel complesso è una partita molto equilibrata e che presenta molti colpi di scena.

turner cremonaIl terzo quarto rispecchia l’andamento della partita e continua a regnare l’equilibrio. Biligha segna con continuità per un totale di 6 punti e Buva arriva sino a 11 punti totali, Cremona tira con una percentuale da due punti che si avvicina al 50% mentre Avellino si affida maggiormente al tiro dalla lunga distanza. Cervi segna il tap-in del 43 a 47 per Avellino e Mcgee dall’altra parte, sbaglia il tiro dalla media distanza, fermato da un’asfissiante difesa di Green e in questo modo termina il terzo periodo. L’ultimo quarto comincia con la tripla di Joe Ragland. Cusin risponde con un canestro da due punti e un 1/2 da due dalla lunetta, il risultato recita 46 a 50 per la Scandone Avellino. Gaspardo e Vitali prolungano il parziale e, prima si avvicinano, poi superano Avellino. Buva ferma l’emorragia e segna appoggiando la palla al tabellone. Elston Turner infila una bomba dai tre punti e successivamente Vitali fa 1/2 dalla linea della carità. Nunnally impatta per l’ennesima volta il risultato sul 55 pari con un tiro da tre punti.

La Vanoli tenta ancora di scavare un parziale con due tiri liberi realizzati da Vitali e poi con la bomba in transizione di Mcgee. Washington tenta la fuga ma Nunnally risponde da tre punti. Cusin realizza una schiacciata importantissima a 2 minuti dalla fine e che, di fatto, chiude la partita, infatti questo è l’ultimo canestro della gara. Cremona non sa più perdere e vince l’ottava partita consecutiva mantenendo il comando della classifica. La squadra lombarda ha conquistato per il secondo anno di fila il posto alle “final 8”.

Cremona: Southerland 7, Vitali 10, Mian 0, Gaspardo 2, Cusin 13, Cazzolato NE, Washington 6, Biligha 6, McGee 12, Turner 8. All. Cesare Pancotto.

TL: 10/12  T2: 18/38   T3: 6/24
Assist: 10 (Turner e Washington 3)
Rimbalzi: 39 (Cusin 8)

Avellino: Ragland 3, Nunnally 14, Leunen 9, Buva 13, Green 3, Norcino 0, Veikalas 5, Acker 7, Severini NE, Pini 0, Cervi 4, Parlato NE

Rimbalzi: 43 (Leunen 13)
Assist: 13 (Green 5)
Tiri da due: 18/38
Tiri da tre: 11/29
Tiri liberi: 3/5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.