Cremona-Trento, il commento di Sacchetti e Buscaglia

Serie A News

Meo Sacchetti (coach Cremona)

Ha vinto la squadra che ha dominato la partita dal secondo quarto in poi, noi invece abbiamo fatto troppe palle perse. La cosa che non mi è piaciuta è stata la paura per un frangente di 3 minuti in cui abbiamo preferito passare la palla, anziché tirarla, finendo per perderla. Nonostante potesse finire tragicamente siamo anche andati a finire di riacciuffarla, perdendola solo all’utlimo minuto contro una squadra che ha vinto 8 delle ultime 9 partite, considerando che per noi è molto difficile giocare contro una squadra così fisica ed atletica. Mi sono arrabbiato quando il pubblico ha tirato in campo della roba, perchè chi è sugli spalti può rumoreggiare ma il lancio di oggetti in campo non va bene. Degli arbitri non parlo quasi mai. Ho preferito non schierare Milbourne, a causa di un risentimento muscolare non si è allenato venerdì e sabato.

Maurizio Buscaglia (coach Trento)

Una vittoria importante, perché arrivata su un campo difficile dove hanno vinto in poche, anzi pochissime: Cremona è una squadra capace di grandi fiammate, ma noi siamo riusciti a indirizzare il match sui nostri binari con un ottimo primo tempo. Abbiamo improntato la partita, siamo riusciti a contenere il loro attacco e la loro voglia di rivincita dopo la sconfitta ad Avellino. Poi abbiamo dato il colpo alla partita nei due quarti centrali, lo abbiamo fatto nonostante qualche piccolo momento in cui abbiamo peccato di precisione. La nostra bravura è stata quella di saper ricacciare indietro i nostri avversari ogni volta che si avvicinavano. Ci tengo a dedicare questo successo alla memoria del nostro tifoso “Dodo” Citroni, a cui è stato anche dedicato un bellissimo pensiero ad inizio partita.

fonte Ufficio Stampa Trento

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.