Cremona vince una partita sudatissima contro una Treviso mai doma

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 89-87 DE’ LONGHI TREVISO

(33-24, 18-24, 19-19, 19-20)

Cremona deve sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio su Treviso che insegue per praticamente tutta la partita mollando solo all’ultimo possesso. La neopromossa paga i tantissimi rimbalzi offensivi concessi a Cremona (24) che riparte da Saunders (25 punti con 10 rimbalzi), dalla gestione di Diener (7 assist) e dal buon impatto di Mathews e Tiby. Per Treviso grande prova di Logan (21 con 5/7 da tre) e in generale una precisione irreale da tre punti ma solo 4 punti da Parks che ha cominciato la partita in panchina.

Inizio ad alto ritmo per entrambe le squadre caratterizzato da grande precisione dall’arco dei tre punti (3/4 per la Vanoli, 4/8 per Treviso) e difese un po’ allegre, con Mathews e Tiby che guidano Cremona nel terreno a lei più congeniale segnando 9 punti a testa. Per la De’ Longhi rispondono Cooke III e un ottimo Severini ma i padroni a casa allungano sul 33-24 a fine primo quarto grazie a tanti viaggi in lunetta a fronte dei zero avversari. Nel secondo quarto l’attacco cremonese si inceppa e Treviso ritorna a contatto grazie all’impatto di Fotu e Tessitori nel pitturato, Saunders scollina oltre quota 10 punti ma la squadra trevigiana agguanta il 40-40. Nel momento di massima difficoltà, la Vanoli guidata dagli assist di Diener torna a colpire con 3 triple consecutive costruite correndo in transizione a cui rispondono le altrettante bombe di Nikolic e Severini per il 51-48 con cui si chiude il primo tempo.

Cremona riparte con un canestro su rimbalzo offensivo dopo gli 11 dei primi due quarti e altri due canestri nel pitturato costringendo Menetti a un timeout immediato da quale Treviso esce con la difesa a zona 3-2 e le triple di Cooke e un positivissimo Logan. 5 punti di Mathews sembrano dare nuova linfa a Cremona ma la De’ Longhi dall’arco è infallibile (11/17) e va avanti nel punteggio. Cremona è brava a forzare 4 palle perse consevutive e a lavorare sempre forte a rimbalzo offensivo (20 al 30′) e comincia gli ultimi 10′ di una partita spumeggiante ancora avanti 70-67. Mathews arriva a quota 20 punti, le difese crescono di intensità e al 34′ Treviso, che ognitanto ripropone la zona, va in lunetta per la prima volta in partita e resta incollata alla Vanoli (79-77 al 37′). Saunders decide che è ora di far vedere perchè coach Sacchetti ha voluto fortemente la sua conferma e con 6 punti consecutivi (25 totali con 10 rimbalzi) contro la zona di Treviso prova a far scappare definitivamente Cremona che arriva a +8 (87-79), Nikolic da 3 e Tessitori riportano la De’ Longhi a -3 con 18 secondi da giocare, Saunders è glaciale dalla lunetta ma ancora un clamoroso Logan segna una tripla senza ritmo dando un’ultima speranza ai suoi perchè negli ultimi possessi succede di tutto: palla persa di Saunders, tripla di Cooke che colpisce l’angolo del tabellone, Mathews non fa scorrere il cronometro con 6 secondi e si fa stoppare dallo stesso Parks ma Tessitori sul rimbalzo scaglia la palla fuori. Cremona vince così una partita frizzante e ricomincia la stagione da dove aveva finito la scorsa.

Cremona: Saunders 25, Mathews 20, Sanguinetti NE, Gazzotti 7, Diener 5, Ruzzier, Sobin 6, De Vico 3, Tiby 13, Stojanovic 3, Palmi, Akele 7.

Treviso: Tessitori 8, Logan 21, Nikolic 15, Parks 4, Chillo, Uglietti, Severini 10, Piccin NE, Bartoli Ne, Fotu 16, Cooke 13.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.