Dopo aver dominato il primo quarto Varese rischia ma batte la Vanoli Cremona

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 79-82 OPENJOBMETIS VARESE

(10-25, 28-14, 18-22, 23-21)

Varese vince una partita che ha condotto per tutti i primi 40‘ ma che dopo i primi 6’ sembrava già chiusa (2-21). Cremona non ha mollato, ha provato la rimonta per tutto il resto della gara tirando tantissimo e bene da tre (17/41) ma alcune perse di troppo che hanno portato a facili contropiede le sono costate caro, così come la prova da 0 punti di Saunders e Ricci, finora i migliori della Vanoli che ha però avuto ottime risposte da Demps (21) e Crawford (22). Per Varese grande prova balistica di Archie e dominio sotto le plance per Cain e per lunghi tratti ha espresso una difesa arcigna e solida, bloccando le fonti di gioco della Vanoli e controllando il gioco all’interno delle due aree.

Varese comincia fortissimo in difesa chiudendo ogni opzione all’attacco cremonese che nei primi sette possessi tira 0/4 dal campo e perde 3 palloni. Dopo lo 0-8 iniziale e il timeout di coach Sacchetti Mathiang sblocca il punteggio per la Vanoli ma Archie (9 punti) e compagni scappano sul 2-21 con un altro parziale di 0-13, sempre a partenza difensiva (complici anche le forzature di Cremona) ma anche molta solidità offensiva. Gli ingressi di Demps e Ruzzier sbloccano un po’ i padroni di casa ma Varese chiude il primo quarto avanti 10-25. La Vanoli alza notevolmente le percentuali e con le triple di Aldridge si riporta sotto la doppia cifra di svantaggio. Archie e Moore tengono ancora a distanza Varese ma un parziale di 10-0 cremonese, ispirato dalla regia di Diener (5 assist) e dalla presenza interna di Mathiang (10 rimbalzi) fa tornare Cremona a -1 (31-32). Cain continua a essere un rebus (12 punti e 10 rimbalzi) per la difesa della Vanoli ma la mano di Aldridge ormai è calda e soprattutto Crawford con 11 punti solo nel secondo quarto chiudono il primo tempo sul 38-39.

Avramovic entra in ritmo dopo due quarti silenti, Demps prova a rispondere ma Varese ritorna sul +14, tornando a difendere come nel primo quarto e a punire con un sempre ispirato Archie. Cremona però è ancora viva e con un paio di buone difese, forzando palle perse e soprattutto con tre triple consecutive di Aldridge, Crawford e Demps riesce a chiudere sul -5 il terzo quarto (56-61). Varese spezza l’inerzia della Vanoli con due triple pesanti di Scrubb e del solito Archie costringendo coach Sacchetti al timeout dal quale escono 5 punti consecutivi di un Demps alla sua miglior partita in maglia cremonese. Ogni volta però che Cremona torna vicino nel punteggio Varese scappa nuovamente e dà sempre l’impressione di averne di più. La Vanoli ci prova un’ultima volta e, continuando nel trend di tutta la partita nella quale ha tirato di più e meglio da 3 ritorna a -2 (77-79). Ruzzier dopo un’ottima partita perde una palla sanguinosa che regala il +4 ad Avramovic, due liberi di Demps e una buona difesa regalano a Cremona l’ultima occasione ma Crawford, 6/8 da tre punti scivola e perde il pallone, regalando così la vittoria a Varese che ha resistito a ogni tentativo di rimonta dei padroni di casa, mai domi dopo un inizio terribile.

Cremona: Saunders,  Baggi NE, Gazzotti, Diener 3, Ricci, Demps 21, Ruzzier 9, Mathiang 9, Crawford 22, Aldridge 15.

Varese: Archie 22, Avramovic 15, Gatto NE, Iannuzzi 4, Natali 2, Scrubb 8, Verri NE, Tambone 5, Cain 16, Ferrero, Moore 10, Bertone.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.