Crisi diplomatica tra la Cina e gli Houston Rockets dopo un tweet di Daryl Morey

Home NBA News

Si sono prepotentemente mischiate politica e sport nelle ultime ore sull’asse Cina-USA. Il GM degli Houston Rockets, Daryl Morey, ieri aveva pubblicato sul proprio profilo personale un tweet di supporto ai cittadini che da ormai da fine marzo stanno protestando ad Hong Kong contro il governo cinese. Il messaggio era poi stato rimosso poco più tardi, dopo una moltitudine di insulti ricevuti da utenti cinesi.

Immediatamente Tilman Fertitta, proprietario dei Rockets, aveva risposto con un altro tweet, prendendo le distanze da quanto scritto da Morey e affermando che il GM “non parlasse a nome della franchigia”.

A poco è servita la precisazione di Fertitta: in poche ore la CBA, il massimo campionato cinese, ha deciso di tagliare qualsiasi contatto con i Rockets, annunciandolo pubblicamente. Ironia della sorte, il presidente della CBA è proprio Yao Ming, stella di Houston negli anni 2000. Ma non solo: anche diversi sponsor cinesi della franchigia hanno deciso di annullare i propri contratti, prendendo così una ferma posizione contro i Rockets in quanto visti come sostenitori della rivolta di Hong Kong.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.