Crisi Reggio Emilia, il vicepresidente Paterlini sbotta: “Colpa non dei giocatori, ma di chi sta più in alto”

Serie A News

Reggio Emilia

Ieri sera la Grissin Bon Reggio Emilia è incappata nel secondo KO consecutivo in campionato contro Cremona, ultima in classifica prima dell’incontro. La sconfitta, arrivata in maniera piuttosto netta, ha anche portato altre due cattive notizie: gli infortuni di Delroy James e di Pietro Aradori, entrambi da valutare, che si aggiungono a quelli di Amedeo Della Valle e Stefano Gentile.

Sull’edizione odierna de Il Resto del Carlino si è poi sollevata una sorta di polemica interna, in seguito ad un’intervista rilasciata dal vicepresidente dei reggiani, Ivan Paterlini, che secondo il quotidiano avrebbe implicitamente accusato il DS Frosini della crisi attuale con queste parole:

Ora che anche Aradori è infortunato siamo quasi senza giocatori. Questa situazione, ci tengo a dirlo, non è colpa dei giocatori, sta molto più in alto. Questa crisi andava prevista due mesi fa, eravamo senza panchina, non si può andare avanti senza rinforzi. Bene il ritorno a breve di Kaukenas, ma consideriamo che non gioca da un anno e non potrà fare miracoli. Questa sconfitta fa male anche al morale, oltre che ai nostri tifosi. Sono due mesi che lo dico e non voglio aggiungere altro.

Anche la presidentessa Maria Licia Ferrarini si è mostrata molto amareggiata:

Una cosa inspiegabile. C’è tanto da lavorare a tutti i livelli, a anche per quanto mi riguarda, io per prima. Dobbiamo lavorare a testa bassa, capire cosa sta succedendo.

Queste parole seguono quelle proprio di Frosini settimana scorsa, il quale affermava per Reggio non fosse una squadra da Finale Scudetto al momento. Nel frattempo sul fronte mercato, dopo il ritorno improvviso di Kaukenas, è stato l’altro lituano, Darjus Lavrinovic, attualmente in forza al Lietkabelis in patria, a smentire un possibile ritorno a Reggio Emilia come cambio dei lunghi.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.