Cuore Stella Rossa, rimonta nel quarto quarto e vittoria a Valencia

Coppe Europee Eurolega

Valencia Basket – Stella Rossa Belgrado 82 – 86

(22 – 26;  16 – 14;  25 – 16;  19 – 30)

Squadre che partono con il freno tirato, e con tre palle perse per parte nei primi due minuti. I serbi poi a metà primo quarto aprono un primo parziale di 9 – 0 trascinati da Taylor Rochestie ed i suoi 7 punti, ma basta Sam Van Rossom con la tripla del 12 – 15 a riportare il Valencia in partita. I Murciélagos poi tornano ad una sola lunghezza di distanza, grazie ad un’ingenuità di Dangubic (subito messo in panchina da coach Alimpijević), che commette fallo su Aaron Doornekamp su azione di tiro da tre punti: il canadese converte però solo 2 dei 3 tiri liberi, e da lì la Stella Rossa riuscirà a mantenersi in testa fino a fine primo quarto.

I biancorossi toccano quindi il loro massimo vantaggio di + 11 nel secondo quarto, con un parziale di 0 – 7 in poco più di un minuto e mezzo, in cui i valenciani soffrono la fisicità serba: 6 falli commessi dai padroni di casa, di cui uno antisportivo da parte di Abalde, che fruttano alla Stella Rossa 6 tiri liberi, di cui 5 convertiti. Coach Vidorreta ferma la partita con un timeout, ottenendo buoni risultati in difesa, dove se aveva subìto 7 punti nel primo minuto e mezzo, ne subìsce solo altri 7 fino a fine primo tempo. I padroni di casa tengono gli ospiti all‘1/6 da tre punti e lo 0/4 da due, ed i serbi diventano meno precisi anche dalla linea della carità (4/8).

Il Valencia riesce ad andare in vantaggio a cavallo tra primo e secondo tempo, con un parziale di 13 – 0 che li porta sul 43 – 40 al ’22 grazie ai 6 punti di Erick Green e le triple di Guillem Vives e Will Thomas. Ma gli ospiti non lasciano scappare la squadra Naranja, e Mathias Lessort ferma l’emorragia dei suoi con una steal ai danni di Doornekamp e 3 punti in contropiede per il pareggio. Ma la squadra di coach Vidorreta e brava a gestire il proprio vantaggio, ed ancora nei minuti finali tenta l’allungo con un parziale di 9 – 2 negli ultimi ‘2, in cui si mette in luce Fernando San Emeterio con 4 punti e l’assist per la tripla di Abalde.

Nel quarto decisivo il Valencia tocca anche la doppia cifra di vantaggio, ma dal ’33 al ’38 la Stella Rossa apre un megaparziale di 0 – 17  grazie ai canestri di James Feldeine (4/4 ai liberi) e Pero Antić, autori di 8 e 6 punti che valgono il + 4 per la squadra del Danubio, sul 72 – 76. E se i Murciélagos riescono a mettere nuovamente la testa avanti ancora grazie a San Emeterio, decisivo con una tripla ed un assist, è proprio da una palla persa del nativo di Santander che il Valencia sarà costretto a ricorrere al fallo sistematico: per loro sfortuna trovano dei tiratori precisissimi come Rochestie (2/2) e Feldeine (6/6) che non lasciano scampo agli spagnoli, colpevoli però di aver buttato un vantaggio di 12 lunghezze in the clutch.

Tabellini

Valencia: Thomas 8, Abalde 12, Van Rossom 9, Rudez DNP, Dubljevic 4, Vives 3, Martinez 0, San Emeterio 17, Pleiss 13, Green 10, Doornekamp 6, Hlinason DNP.

Stella Rossa: Dangubic 9, Davidovac 6, Lazic 2, Pero Antic 10, Dobric 5, Feldeine 26, Jankovic 4, Rochestie 13, Lessort 5, Ennis DNP, Jovanovic 2, Bjelica 4.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.