Curioso episodio per i Blazers: trovato un serpente nell’armadietto di Thomas Robinson

Home

Prima di gara-2 della serie tra Spurs e Blazers, Thomas Robinson è stato protagonista di un curioso avvenimento: ha trovato un serpente all’interno del proprio armadietto.

Ci sono state urla di panico nello spogliatoio dei Portland Trail Blazers ieri notte, prima della seconda partita contro i San Antonio Spurs. Il giocatore coinvolto è la sfortunata ala di riserva Thomas Robinson. Il giovane giocatore ha aperto il suo armadietto e vi ha trovato dentro un grosso serpente vivo! Spaventato e sorpreso, l’ex-Kansas ha chiamato i compagni e la security, ma è stato il coaching staff di Terry Scotts a portare l’ospite indesiderato fuori dagli spogliatoi.

L’intromissione di animali all’interno dell’AT&T Center, l’arena che ospita le partite casalinghe della compagine texana. Nel 2009 fu un piccolo pipistrello a entrare nello stadio a partita in corso, spaventando i giocatori in campo e i tifosi sugli spalti. In quell’occasione, come ricorderanno i tifosi degli Speroni, fu un Manu Ginobili in versione Bear Grills a occuparsi della faccenda, afferrando l’animale a mani nude e portandolo fuori dal campo di gioco. Ecco il video del divertente episodio:

Riguardo al serpente dei Blazers, invece, i più maliziosi ipotizzano uno scherzo di cattivo gusto da parte di Parker & Co. L’esterno degli Spurs Danny Green, infatti, è rinomato all’interno della lega per la sua strana collezione di serpenti. Il caso vuole che il rettile trovato nello spogliatoio dei Blazers fosse – come conferma questo tweet – bianco e nero, guarda caso proprio i colori di San Antonio

La vicenda, fortunatamente, è stata presa con ironia da entrambe le parti e i rumors maliziosi lasciano il tempo che trovano. Una cosa rimane certa: il Texas non è per tutti, cowboy

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.