Il Darussafaka sfiora la rimonta, ma a spuntarla è il Real

Coppe Europee Eurolega

 Darussafaka Dogus Istanbul – Real Madrid Baloncesto 81-88 

(17-26; 16-20; 25-24; 23-18)

Dopo la vittoria strappata dal Darussafaka al Palacio de Deportes, la serie si sposta nuovamente in Turchia per una Gara-3 di importanza fondamentale.

La partita ha un inizio molto equilibrato: per il Real aprono la gara Randolph e Doncic, mentre il Darussafaka si affida a Clyburn. Una tripla di Llull regala il primo mini-parziale al Real, che conquista il +5. Zizic tiene a contatto i turchi, ma gli ospiti continuano a trovare il fondo della retina e grazie a una tripla di Doncic raggiungono la doppia cifra di vantaggio al settimo minuto. Nelle ultime battute del primo quarto il Darussafaka prova a riprendere terreno con Wilbekin e Moerman, ma la scarsa precisione al tiro condanna i padroni di casa, costretti a concludere la prima frazione di gioco sul -9, 17-25. Il secondo quarto inizia bene per il Real ,che gioca sulle ali dell’entusiasmo trascinato dalle triple di Carroll e raggiunge in un amen il +12. Wanamaker e Harangody tengono a galla i biancoverdi, ma ancora una volta un Jaycee Carroll ispirato spezza le gambe al tentativo di rimonta avversario con cinque punti consecutivi. Non basta il canestro finale di Moerman agli uomini di coach Blatt per risalire la china: il primo tempo si conclude     33-46.

La terza frazione di gioco si apre con la rimonta del Darussafaka, che si riporta a -10 trascinato dalle triple di Harangody, Wilbekin e Moerman. Il Real risponde alla ripresa dei turchi con un contro-parziale firmato Randolph-Ayon, che fa sprofondare nuovamente gli uomini di coach Blatt sull’orlo del baratro, a -19. Solo le triple di Wilbekin tengono acceso un barlume di speranza per i padroni di casa, e il terzo quarto termina sul 58-70. Alla ripresa, una tripla di Wanamaker regala il -9 al Daka, che prende entusiasmo e nel giro di pochi minuti torna a contatto, raggiungendo il -7. Il Real si affida ad Ayon per contrastare l’avanzata avversaria, ma con poco successo: i molti errori al tiro degli uomini di coach Laso permettono al Darussafaka di tornare definitivamente in partita grazie ai liberi di Wanamaker, che siglano il -3 a poco meno di cinque minuti dal termine. Un gioco da tre punti di Doncic restituisce ossigeno alla formazione ospite, che stringe le maglie in difesa e trascinata da Llull riconquista il +7. Negli ultimi secondi di gara non bastano i liberi di Zizic al Daka, che si arrende per 81-88.

Tabellini 

Real: Randolph 12, Draper 3, Fernandez 3, Doncic 13, Reyes 2,  Ayon 18, Carroll 21, Hunter 3, Llull 12, Taylor 2.

Daka: Wilbekin 18, Wanamaker 17, Clyburn 7, Moerman 11, Anderson 2, Zizic 20, Bertans 3, Harangody 3.

 

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.