D’Angelo Russell: “La marijuana era di mio fratello”

Home NBA News

Nella giornata di ieri è trapelata la notizia che la stella dei Brooklyn Nets D’Angelo Russell è stato trovato in possesso di un quantitativo imprecisato, ma comunque inferiore ai 50 grammi, di marijuana, nascosta in una lattina di tè freddo.

Il Daily News ha appena comunicato ulteriori notizie: interrogato dalla polizia locale, Russell ha dichiarato che l’erba era dentro una valigia appartenente a suo fratello, e che quindi lui non ne era al corrente. L’ex Lakers dovrà presentarsi davanti ad un giudice della corte criminale del Queens, ma probabilmente non incorrerà in nessuna sanzione da parte della NBA, anche nel caso in cui si dichiarasse colpevole, in quanto non è prevista nessuna sospensione fino alla terza violazione per possesso di marijuana, secondo il regolamento interno della Lega.

Russell avrà detto la verità o avrà usato la scusa più vecchia del mondo?

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.