Danilo Gallinari ha spiegato la scelta degli Atlanta Hawks alla Gazzetta dello Sport

Home NBA News

Ad un giorno dalla decisione di firmare un triennale a suo modo da record con gli Atlanta Hawks, Danilo Gallinari è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport. Nella lunga intervista, l’italiano ha spiegato la propria scelta, che ha lasciato molti interdetti: gli Hawks poi, dopo di lui, hanno ingaggiato anche Kris Dunn e Rajon Rondo, e si vocifera possano accaparrarsi anche Bogdan Bogdanovic grazie all’ampio spazio salariale disponibile.

“Il loro progetto è stato determinante. Hanno una squadra giovane e molto talentuosa, e idee molto chiare su cosa vogliono fare nei prossimi anni” – ha spiegato Gallinari, reduce da una stagione ai Thunder – “È quello che mi ha colpito di più, tanto che ho deciso poche ore dopo l’inizio della free agency”.

Sul peso dell’aspetto economico sulla sua decisione, invece, Gallinari ha dichiarato: Più che quello è stata decisiva la lunghezza. Per me era fondamentale un contratto di almeno 3 anni, alla mia età è importante. Anche nel 2017, quando scelsi i Clippers, scartai offerte a breve termine. Quello non è cambiato”. E sul mercato che ha trovato in NBA:Altre pretendenti? Non tante, per la verità. Confesso che mi aspettavo un mercato di verso. Quando è iniziata la stagione, pensavo che la free agency avrebbe seguito un certo corso, invece il Covid ha cambiato tutto. Non solo per me, ma per tutti in NBA. Ha stravolto il mercato, modificando tutte le carte in tavola: l’impatto della pandemia è piuttosto evidente”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.