Danny Ainge: “Siamo i Boston Celtics, niente Tanking e Rondo rimarrà con noi”

Home

rr9Danny Ainge, GM dei Boston Celtics, è al centro di molte critiche in questi giorni. La situazione dei Celtics è nota a tutti e sicuramente non è semplice vista da fuori, figuratevi da dentro. Dopo la trade di Garnett e Pierce (che diverrà ufficiale solo il 10 luglio) prosegue la caldissima estate di Boston e il primo nome a diventare bollente è stato quello di Rajon Rondo. Per il playmaker si sarebbero fatti avanti i Dallas Mavericks che avrebbero proposto a Ainge uno scambio, immediatamente rifiutato.

Malgrado ciò secondo vari esperti NBA, Rajon Rondo potrebbe partire e per questo alcuni GM continuano a provarci. A smentire la cessione di RR9 è stato lo stesso Ainge, anche se però alcuni addetti ai lavori non ci credono. Ecco cosa ha detto Danny ai microfoni di Chris Forsberg, reporter ESPN:

“L’idea della gente è che una squadra, per ricostruire, dev’essere completamente smantellata. Non sono interessato a distruggere i Boston Celtics, voglio solo ricostruire partendo dai giovani e dalle scelte al Draft. Ogni giorno ricevo chiamate ed offerte per tanti dei nostri giocatori, è successo con Jeff Green, con Courtney Lee, con Jared Sullinger con Kelly Olynyk ed anche con Rajon Rondo. Ascolto tutte le offerte in genere ma non ho la minima intenzione di cedere Rondo. E’ il centro del nostro progetto.”

Con questa parole Danny Ainge blinda Rajon che sarà contento di altre dichiarazioni fatte sempre da Ainge, questa volta a Gary Washburn:

“Non facciamo Tanking. E’ una cosa ridicola. Noi siamo i Boston Celtics.”

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.