datome

Datome: “A settembre in Nazionale? Non è giusto parlarne ora”

Home Nazionali News World Cup 2019

Gigi Datome, intercettato ieri dalla Gazzetta dello Sport a Roma, ha parlato della possibilità di rivestire la maglia della Nazionale a settembre. Il giocatore del Fener non si è sbilanciato, preferendo non pronunciarsi direttamente a ridosso della partita poi persa contro la Croazia:

“Prenderò una decisione più in là, in questo momento non mi sembra giusto parlarne per rispetto dei ragazzi che giocheranno stasera. Le luci spettano a loro”.

Stando alle varie indiscrezioni però, sembra che il giocatore sardo si presenterà per la prima volta agli ordini del nuovo coach Sacchetti. Ieri, al centro sportivo dell’Acqua Acetosa, alla presentazione di una statua dell’artista Dante Mortet in suo onore, Datome ha avuto anche modo di scambiare qualche parola con Giovanni Malagò, presidente del Coni, che ha speso parole di grande elogio per lui:

“Conosco Gigi da tanto tempo. E’ cresciuto molto negli anni, come atleta e uomo. Il suo spirito sardo lo contraddistingue, ma è stato anche un romano di adozione ed è tuttora un cittadino del mondo. Il suo nuovo ruolo all’interno dell’Eurolega inoltre ci rende particolarmente orgogliosi”.

A proposito di questo nuovo e inedito ruolo, e anche del futuro del fenomeno del momento, Luka Doncic, si è sbilanciato il capitano azzurro:

“Io come presidente dell’associazione dei giocatori d’Eurolega? Un onore per me il riconoscimento da parte dei colleghi. Sono convinto si possa aprire un tavolo per migliorare il prodotto basket. Doncic? L’America è molto diversa, ma il suo talento e la sua capacità di essere già così pronto e scafato sorprendono molto”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.