David Stern provò a impedire The Decision di LeBron James nel 2010

Home NBA News

Il recupero della propria reputazione per LeBron James ha probabilmente raggiunto il proprio compimento, se non con il ritorno a Cleveland nel 2014, con la vittoria del titolo due anni dopo, nel 2016, con la maglia dei Cavs. L’immagine del Re era infatti stata del tutto compromessa dalla decisione di lasciare per la prima volta l’Ohio, considerata casa sua, per Miami nel 2010, e dall’annuncio di questa scelta durante uno speciale di ESPN a lui dedicato chiamato “The Decision”.

All’epoca, sia i dirigenti dei Cavaliers che quelli degli Heat scoprirono il futuro di James contemporaneamente a qualsiasi tifoso, e questo non fece altro che gettare parecchie ombre sulla figura di LeBron: in poche parole, una strategia di marketing ampiamente fallimentare. Otto anni più tardi Ian Thomsen, nel suo libro “The Soul of Basketball”, ha raccontato di un particolare risalente a “The Decision”: l’allora commissioner NBA David Stern voleva impedire la sua realizzazione, per preservare l’immagine di quello che, insieme a Kobe Bryant, era l’atleta di spicco della Lega in quegli anni. La lungimiranza di Stern, però, non trovò terreno fertile e il programma andò in ordine ugualmente. Nel libro si leggono le dichiarazioni dell’ex commissioner:

Fu terribile. Fu davvero terribile. E’ giusto dire che sapevamo che sarebbe stato terribile e che provammo in tutti i modi a non farlo accadere.

Francesco Manzi

Milano native. Laureato in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano, studente di Comunicazione per le Organizzazioni e le Imprese all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Tifoso degli Orlando Magic e dell'AC Milan, fondatore di BasketUniverso con una passione smodata per sport e musica rap.
  • 177
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.