DeMar DeRozan si avvicina ai Miami Heat

Home NBA News

Potrebbe giungere al termine in estate l’avventura di DeMar DeRozan con i San Antonio Spurs dato che l’ex Raptors appare sempre più vicino ai Miami Heat.

Nella prossima free agency DeRozan avrebbe la possibilità di sfruttare una player option 27,7 milioni di dollari per restare un altro anno in Texas ma diversi insider NBA sostengono che starebbe seriamente pensando di non esercitarla. Se dovesse decidere di non firmare l’accordo a suo favore, la guardia diventerebbe free agent senza restrizioni e potrebbe firmare per qualsiasi altra squadra a ogni cifra.

Su di lui è forte il pressing dei Miami Heat che avrebbero già fatto un tentativo di ingaggiarlo prima della trade deadline, sfruttando anche i buoni rapporti personali con Jimmy Butler. A impedire la riuscita dell’operazione anche il contratto molto oneroso del prodotto di Southern California. Gli ultimi rumors parlano di un DeRoza intenzionato a restare agli Spurs solamente con un’estensione mentre, in assenza di un’offerta pluriennale, preferirebbe cercare un progetto più duraturo, magari proprio in Florida.

Discorsi comunque prematuri allo stato attuale delle cose: il diretto interessato sembra disposto a rinunciare a dei soldi per trovare una squadra più congeniale alle sua caratteristiche ma il nuovo salary cap (condizionato dalla “guerra commerciale” con la Cina di inizio stagione dallo stop per il Coronavirus) potrebbe consentire alle franchigie di proporre contratti molto meno onerosi di quelli attuali. Insomma, bisognerà prima considerare quanto Miami potrà mettere sul piatto e solo in quel momento DeRozan valuterà se varrà la pena rinunciare ad esercitare l’opzione con San Antonio. Un discorso con cui comunque tutta la NBA dovrà fare i conti in estate.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.