Devin Booker: “Un giorno mi piacerebbe giocare a Milano, mi sono innamorato della città quando ci giocava mio padre”

NBA News

booker

In un’intervista per la Gazzetta dello Sport, Devin Booker ha parlato dell’importanza che ha avuto per lui un padre professionista nel basket, cosa che lo ha aiutato tantissimo ad intraprendere la carriera tra i professionisti. Ha poi parlato della sua esperienza a Milano nel 2007 – 08, quando seguì papà Melvin in Italia per il suo ultimo anno da professionista:

Mi sono innamorato talmente tanto della città che mi piacerebbe anche giocarci, un giorno. Anche a mio padre è piaciuta molto, ma preferirebbe io rimanessi in Nba, perchè per lui è stato durissimo vivere lontano dalla famiglia.

Booker ha parlato anche dei rapporti che aveva con Danilo Gallinari e Giorgio Armani:

Era il 2007 e Danilo Gallinari, che giocava con mio padre, è diventato per me un fratello maggiore. Mi regalò anche delle magliette di Armani, uno dei tanti bei ricordi di quella vacanza, così come l’incontro con Giorgio Armani in uno dei suoi store.

 


Devin Booker appena undicenne insieme ad un Gallinari che non dimostrava poi tanti anni in più

 

Infine Booker ha parlato anche dei suoi idoli di’infanzia e del suo rapporto con Kobe Bryant:

Mi ispiro a lui soprattutto per la sua mentalità, ma sono cresciuto nel Michigan ed ero un gran tifoso dei Pistons, i miei giocatori preferiti erano Chauncey Billups e Richard “Rip” Hamilton.

Quando gli ricordano che Bryant l’anno scorso gli regalò un paio di scarpe con la dedica “Sii leggendario”, la guardia dei Suns ammette di esserne stata molto colpita, non solo per il regalo, ma anche per aver parlato con il Black Mamba:

Per me quell’incontro ha significato moltissimo, perchè Kobe si è preso del tempo per parlare con me proprio nel bel mezzo del suo Farewell Tour. Lui probabilmente non lo sa, ma tutto quello che mi ha detto mi è rimasto dentro. Ha continuato a ripetermi che avevo una chance. Ed io voglio essere un vincente, un leader. Il migliore.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.