Dijon è perfetta: Brindisi si sveglia tardi ed esce sconfitta

Coppe Europee Champions League Home

Happy Casa Brindisi – JDA Dijon 88 – 93

(17 – 22, 20 – 25, 21 – 24, 30 – 22)

Al PalaPentassuglia, l’Happy Casa Brindisi ospita i francesi del JDA Dijon per il 10° turno del girone D di Basketball Champions League: i ragazzi di Vitucci, per continuare a sperare nell’accesso alla seconda fase, sono obbligati a riscattare la sconfitta maturata in Francia nello scorso mese di ottobre (95-79).

Pronti, via: le mani degli ospiti sono subito calde e, soprattutto grazie ad Ulmer, si portano sul +5 (14-19). Poi, ci pensano il timeout di Vitucci e la tripla di Sutton a ridurre il gap tra le due squadre prima del primo mini-intervallo (17-22 al 10′). In avvio di seconda frazione, però, la musica non cambia ed anzi i francesi con le conclusioni di Leloup ed Holston tentano la prima fuga del match (22-33 al 14′) a cui, tuttavia, fa seguito un tentativo di rimonta di Brindisi capitanato da Campogrande (30-38 al 18′). In ogni caso, prima del rientro negli spogliatoi, Dijon riesce a guadagnare qualche altro punto di scarto (37-47 al 20′).

Al rientro sul parquet, pare essere cambiata la faccia dell’Happy Casa, che con l’apporto di Sutton rientra sotto la doppia cifra di svantaggio (43-52) prima di assistere all’ennesima fuga degli ospiti (43-56 al 24′). Ed è proprio quando la forbice tra le due squadre raggiunge la massima apertura (47-66 al 27′) che Banks sale finalmente in cattedra per mantenere ancora in vita i suoi, che a 10 minuti dalla sirena finale sono sotto di 13 lunghezze (58-71 al 30′). L’ultimo periodo, però, promette scintille fin dai primi possessi: prima Iannuzzi e Campogrande indicano la via ai propri compagni riportandoli a contatto (66-73 al 32′), ma poi Chassang e Sulaimon propiziano l’ennesimo parziale dei francesi (71-81 al 35′). Tuttavia, Brindisi si è svegliata definitivamente: prova con tutte le sue forze a raggiungere la parità e, dopo aver realizzato con Brown il canestro del -4 (84-88 al 38′), rovina tutto con una palla persa banale di Stone che di fatto chiude la pratica: vince Dijon 88-93.

TABELLINI

Brindisi: Thompson 22, Stone 17, Sutton 12, Banks 12, Campogrande 9, Brown 8, Iannuzzi 6, Gaspardo 2, Ikangi, Zanelli, Cattapan NE, Guido NE.

Dijon: Sulaimon 23, Holston 19, Solomon 11, Leloup 7, Ulmer 7, Chassang 11, Julien 7, Kulvietis 8, Loum, Dorez NE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.