Dinamo Sassari: tornare ai playoff facendo divertire i tifosi

Home Serie A News

Dopo essersi lasciata alle spalle una stagione deludente, conclusasi prima con il nono posto al termine del girone d’andata e poi con la decima piazza al termine della Regular Season, la Dinamo Sassari è decisa a ripartire.

A differenza degli altri anni, la società del Presidente Stefano Sardara, ha deciso di  ripartire dallo zoccolo duro per tornare tra le grandi del campionato.

Il Banco di Sardegna ha confermato nel proprio roster, oltre all’ormai storico capitano Giacomo Devecchi (1.0 ppg), arrivato alla sua dodicesima stagione con la maglia biancoblù e il talento di casa Marco Spissu (5.5 ppg e 2.6 apg), anche Scott Bamforth (14.9 ppg e 4.1 apg), Dyshawn Pierre (7.9 ppg e 4.1 rpg) e Achille Polonara (10.9 ppg con il 40.5% da 3).

Vincenzo Esposito, nuovo coach della Dinamo Sassari.

Il primo cambio è stato in panchina, dove la Dinamo ha salutato il traghettatore dell’ultima stagione Zare Markovski, entrato in corso d’opera per sostituire Federico Pasquini, per accogliere Enzo Esposito, che arriva in Sardegna dopo le più che positive esperienze con Caserta e Pistoia.
Insieme a Esposito sono anche arrivati due nuovi vice allenatori. Giorgio Gerosa, fino allo scorso anno responsabile del settore tecnico giovanile è stato infatti promosso in prima squadra e da Tortona è stato chiamato il giovanissimo Edoardo Casalone.

 

Come già successo più volte negli ultimi anni, il mercato in entrata della Dinamo è movimentato fin dalle prime battute iniziali e il 7 giugno arriva a Sassari l’ex Cantù Jaime Smith, che però nel corso della preseason ha subito un infortunio, secondo quanto riporta Spicchi d’Arancia al quadricipite femorale e dovrebbe rimanere fermo almeno fino a novembre.
Per sostituire Smith, Sassari ha preso prima Marcus LoVett e poi Luciano Parodi, quest’ultimo alla sua prima esperienza europea.

Tra il 13 e il 14 giugno, la società sassarese comunica invece sul proprio sito ufficiale l’arrivo in Sardegna di Terran Petteway, pupillo di Esposito a Pistoia e Renato Nicolai, che ricoprirà la carica di Amministratore Delegato della compagine sassarese.

I successivi acquisti rispondono ai nomi di Stefano Gentile, Daniele Magro, Jack Cooley (uno dei più positivi nelle partite di precampionato), Rashawn Thomas e il giovanissimo classe 2000 Ousmane Diop, blindato con un quadriennale.

Gentile arriva dalla Virtus Bologna, dopo un campionato chiuso a 6.1 ppg e 2.2 assist ad allacciata di scarpe.
Magro, così come Petteway è stato fortemente voluto da coach Esposito dopo la sua esperienza

pistoiese.
Due giocatori adatti al gioco del coach casertano sono anche Cooley e Thomas, arrivati rispettivamente dai Reno Bighorns e dagli Oklahoma City Blue, entrambe militanti in G-League.

Il precampionato della Dinamo è stato più che positivo con 10 vittorie 2 sole sconfitte.

Il primo successo arriva al Torneo Air of Italy di Olbia, dove Sassari è stata capace di battere prima in rimonta il Ludwigsburg (78-68) e poi in maniera agevole la Sidigas Avellino (90-60).

Due giorni dopo arriva la prima sconfitta, proprio contro gli irpini che grazie a uno scatenato Caleb

 

 Green si prendono la rivincita e ottengono così il successo al 2° Trofeo Valle Del Lerno.

Un vero e proprio colpaccio la Dinamo lo fa sempre a Olbia, grazie alla vittoria per 78-73 contro il Darussafaka, squadra che nella prossima stagione militerà in Eurolega, prima di subire la sconfitta in finale contro il ben più ben quotato Efes Istanbul.

Da quel momento in poi solo vittorie per i sardi: la rivincita con l’Efes a Nuoro, Olimpia Milano e Limoges a Cagliari; Fenerbahce a Carbonia, Pesaro a La Spezia e nell’ultimo weekend Cagliari e Venezia, queste ultime battute rispettivamente 120-66 e 77-51.

La Dinamo inizierà la sua stagione mercoledì con il preliminare di Europe Cup contro il Benfica, la squadra più titolata del campionato portoghese. In Serie A invece l’esordio dei sardi sarà domenica alle 17.00 contro la Grissin Bon Reggio Emilia, squadra che rievoca sempre bei ricordi nella mente dei tifosi sassaresi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.