Diverse squadre sono diffidenti in merito alla firma di Kyrie Irving in estate?

Home NBA News

Kyrie Irving in estate sarà uno dei pezzi grossi della free agency 2019: il playmaker è in scadenza di contratto e molti pensano che non firmerà un nuovo accordo con i Boston Celtics, dopo due stagioni di alti e bassi concluse con l’ultima eliminazione ai Playoffs ed il caos che è sembrato regnare sovrano nello spogliatoio biancoverde negli ultimi mesi.

Una delle cause di questo caos potrebbe essere proprio la presenza di Irving, che già a Cleveland, prima della trade che lo ha poi portato a Boston, aveva avuto qualche problema di spogliatoio, in particolare con LeBron James. Secondo il Boston Herald, però, il difficile carattere del playmaker potrebbe far diminuire il numero di squadre a lui interessate in estate. Alcune franchigie sarebbero “sempre più diffidenti” a proposito di una possibile firma di Irving: due in particolare, restate anonime, sarebbero disposte ad aggiungere l’ex Cavs solo se il loro obiettivo primario, probabilmente Kevin Durant a questo punto, esprimerà esplicitamente la volontà di giocare con lui.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.