Diversi giocatori stranieri hanno già lasciato il campionato israeliano per via della guerra

Estero Home

La situazione tra Israele e Palestina si fa sempre più dura. Tra numerosi razzi che vengono reciprocamente lanciati, ormai è una vera e propria guerra. E questa guerra sta portando conseguenze anche alla Winner League, il massimo campionato di basket israeliano.

Di pochi giorni fa sono le immagini impressionanti di un allarme missilistico durante una partita. Nelle scorse ore la Lega ha deciso, se non ci sarà un cessate il fuoco entro mercoledì, di spostarsi per i Playoff in una “bolla” a Eliat, città molto distante dalla striscia di Gaza. Nonostante questo provvedimento, i giocatori stranieri rimangono preoccupatissimi per la propria incolumità. Secondo Chema de Lucas, diversi di loro, compresi Tashawn Thomas e Jeremy Pargo, avrebbero già lasciato il Paese. Altri lo faranno nelle prossime ore.

I giocatori che lasceranno Israele potranno essere sostituiti dalle rispettive squadre ma non potranno più giocare in Winner League in questa stagione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.