donovan mitchell

Donovan Mitchell non avrebbe dovuto segnare 71 punti

Home NBA News

Donovan Mitchell, la notte tra lunedì e martedì, ha segnato 71 punti nella vittoria all’OT contro i Chicago Bulls. Una prestazione storica, tra le migliori di sempre in NBA, quella con il maggior numero di punti segnati dal 2006, quando Kobe Bryant ne mise 81 contro Toronto.

Se però, in un mondo ideale, gli arbitri non avessero commesso alcun errore, Mitchell si sarebbe fermato a 56. La stella dei Cavs avrebbe infatti commesso violazione sul rimbalzo, dopo suo tiro libero, che ha consentito a Cleveland di pareggiare a 3” dalla fine e mandare quindi la gara al supplementare. Lo ha scritto la stessa NBA nel suo Last 2 Minutes Report.

Se la violazione di Mitchell fosse stata fischiata, non solo al giocatore sarebbero stati tolti quei 2 punti, ma probabilmente Chicago avrebbe vinto nei regolamentari, eliminando anche dall’equazione i 5′ supplementari in cui l’ex Jazz ha segnato la bellezza di 13 punti, dominando i Bulls.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.